2019 all’insegna della bici nella località marittima di Lignano in Friuli Venezia Giulia, sono infatti proposte tante attività bike tutte gratuite.
Quest’anno saranno intensificate le corse della barca X River che collega Lignano Sabbiadoro e Bibione, facendo la spola tutti i giorni tra le due rive del fiume Tagliamento. E da questo si può già comprendere in quanta considerazione sia tenuta la bicicletta nella località della riviera friulana, incorniciata della sua estesissima pineta, estremità del percorso ciclabile che costeggia gli oltre otto chilometri di lungomare. E lo si può percorrere anche se non si dispone di una propria bicicletta, poiché tutti i giorni, visto il successo riscosso lo scorso anno dal servizio, è attivo un servizio di noleggio biciclette totalmente gratuito.
L’abbinata bici – barca è protagonista di un’escursione senza costi di iscrizione che ogni lunedì mattina dà la possibilità di prendere parte alla “Pedalata dei due fari”, percorso particolarmente suggestivo seguito da un accompagnatore esperto che collega Lignano e Bibione: la ciclabile arriva alle soglie di una riserva naturale da cui si prosegue fino al faro di Bibione.
Ma questi sono solo alcuni uno dei servizi e delle attività di cui gli amanti della bicicletta potranno usufruire nel corso dell’estate, sviluppati con la finalità di favorire il cicloturismo quale modalità green di scoperta del territorio e di abbattimento del traffico automobilistico. In merito all’X River va sottolineato che l’accordo tra il Friuli Venezia Giulia e Veneto rappresenta un esempio di cooperazione all’insegna della mobilità sostenibile che, in questo caso, permette a chi viaggia in bicicletta di seguire senza interruzioni percorsi come la Ciclovia Adriatica lontano dalle strada ad alta percorrenza di auto.
Inoltre i veri patiti di ruote e pedali, se vogliono, ogni giorno possono prendere parte a un’escursione differente, seguiti da un accompagnatore e senza pagare nulla se non, in alcuni casi, il passaggio in barca.


Laguna, bici e barca

Una delle escursioni più gettonate ed amate è “Marano in bici e barca” e l’unico costo previsto è quello del passaggio di rientro in barca (4 euro). Il giro alla scoperta della laguna, in programma ogni giovedì mattina, si snoda lungo un bellissimo percorso pianeggiante di 40 km, con partenza dal piazzale di Terrazza a Mare, che permette di osservare da vicino la biodiversità naturalistica di questa zona con i suoi canali e canneti, protettiva dimora di numerose specie di volatili. Tra i tratti più particolari, l’argine del Tagliamento e l’Oasi avifaunistica del fiume Stella – con il suo ponte ciclabile – e il famoso bosco di Muzzana. Una volta arrivati nel borgo di pescatori di Marano, si può gustare anche un piatto di pasta preparato con pesce freschissimo, poi si caricano le bici in barca e attraversando la laguna si fa ritorno a Lignano.
Ogni martedì mattina, sempre con partenza da Lignano, ci si dedica all’esplorazione dell’Oasi avifaunistica di un’area come quella attraversata dal fiume Stella con una sosta enogastronomica in un’azienda agricola, prima tappa del giro e occasione per degustare alcuni vini della zona. Il percorso prosegue fino a Precenicco da cui si salpa percorrendo il fiume Stella fino a Lignano. L’unico costo di 14 euro è quello previsto per il servizio di navigazione con bici al seguito. Ogni venerdì mattina, con partenza dalla Darsena Vecchia di Lignano, per l’escursione Lignano-Grado-Marano Bike and Boat si naviga fino al porto di Grado da dove prosegue in bici, toccando Aquileia, Strassoldo, con il suo castello, Cervignano e Torviscosa. I ciclisti più allenati possono proseguire lungo i percorsi ciclabili fino a Lignano (69 km circa), mentre chi desidera seguire un tragitto più breve può raggiungere Marano e rientrare a bordo di un battello. Anche in questo caso, gli unici costi sono solo quelli relativi al passaggio in barca (15 euro per i 69 km e 20 euro per il rientro in barca da Marano).


Fat bike tra sabbia e acqua

A Lignano viene proposta, sempre in attività gratuita, un’avventura in sella a una Fat Bike, alle prime luci del mattino e sulla spiaggia, in compagnia di un istruttore esperto. Un’esperienza per vedere che effetto fa pedalare con facilità tra sabbia e acqua, previa prenotazione dell’uso della bicicletta, l’appuntamento è alle 7.30, fino a metà settembre, ogni lunedì, martedì, sabato e domenica, nel piazzale antistante la Terrazza a Mare.

Scoprire Lignano

Per conoscere gli angoli nascosti della località balenare viene proposta l’escursione “Tour delle tre acque”, in programma ogni mercoledì pomeriggio. Partenza dalla Terrazza a Mare e conclusione al faro, con un primo suggestivo scorcio sulle isole. Ci si inoltra poi tra i vicoli della zona darsena per proseguire lungo la ciclabile che costeggia la Laguna di Marano. Tra i punti più belli, il tratto tra i terreni coltivato lungo il canale Lugugnana e la vista sulle foci del Tagliamento che regala una panoramica sulla sponda veneta del fiume. Si rientra seguendo il lungomare, che dal 2019 vede protagonista una nuova tratta con un’inedita vista su un bel tratto di paesaggio naturale.

E- bike e barca

Ogni mercoledì Adria Bike&Boat propone un viaggio in sella a una e-bike di circa 60 km da percorrere in 6 ore, combinando bici elettrica e barca. Protagonista la laguna e la sua natura per scoprirne gli aspetti più belli e la vita dei pescatori. Lungo l’itinerario sono previste tappe con degustazione di eccellenze gastronomiche locali presso differenti agriturismi. Tappa immancabile anche quella alla Bilancia di Bepi a Palazzolo dello Stella. L’escursione include il noleggio della bicicletta elettrica, la presenza di una guida, il trasporto in barca e tutte le degustazioni.
www.lignanosabbiadoro.it