Cosa troverai in questo articolo:

Finalmente anche Orvieto è città da visitare in bicicletta. E’ partito infatti il servizio di noleggio di biciclette muscolari ed elettriche alla biglietteria del pozzo di San Patrizio. La città è facile da percorrere: non è troppo grande e le pendenze sono davvero minime. La fornitura dei mezzi è stata affidata a “CicloStile” una giovane realtà cittadina che mira a diffondere la cultura delle due ruote come mezzo ecologico, semplice nell’utilizzo e fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente e per la sostenibilità del traffico cittadino. Il servizio prevede l’offerta di biciclette tradizionali e biciclette a pedalata assistita. Inoltre a breve verranno proposti eventi e tour guidati in bicicletta, per turisti ma anche per i residenti.

Da vedere a Orvieto

Oltre al famosissimo Duomo e al Pozzo di San Patrizio, ci sono disseminati nel cuore cittadino altri interessanti monumenti medievali, etruschi e rinascimentali nonché suggestivi siti sotterranei. Da non perdere il Palazzo del Popolo del XIV secolo, il labirinto di Adriano ovvero una serie di pozzi, cunicoli e cavità sotterranee, il tempio del Belvedere (un antico tempio etrusco), la Rocca o Fortezza Albornoz che oggi ospita i giardini pubblici principali della città. Ma anche la torre del Moro e la necropoli della Cannicella.


In bici da Orvieto

Se con una giornata di gita avete soddisfatto la vostra curiosità in città, vi proponiamo una serie di percorsi che partano da Orvieto e vanno a scoprire i dintorni.
Orvieto – San Faustino: da fare in mtb, è un percorso con tratti di salita e sterrato.
Orvieto – Fabro via Palombara: si passa attraverso la campagna verde della zona.
Orvieto – Osa: sono 31 km, ma è impegnativo e consigliato a ciclisti allenati.
Orvieto – Parco di Villalba: un ciclotour di 26 km con tratti impegnativi da affrontare.
Orvieto – Castelgiorgio: questo è un percorso ad anello di media difficoltà.
Orvieto – Eremo della Pasquarella: 17 chilometri, adatto alle mtb.
Orvieto – Lago di Corbara: 16 km, percorso di media difficoltà.
Orvieto – Torre Alfina e Selva di Meana: questo è un percorso impegnativo e adatto alle mtb di circa 50 km.
Orvieto – Lago di Bolsena: 20 km circa tra storia e natura, per conoscerlo al meglio vedi il nostro articolo.
Orvieto – Monte Peglia: tracciato impegnativo adatto a chi è abituato ad andare in salita.
Orvieto – La Sala: 35 km da percorrere in mezzo alla campagna.
Orvieto – Civita di Bagnoregio: 20 km tra colline e campagne.
Orvieto – Monte Nibbio Ficulle: 32 km, tracciato impegnativo.

Cosa gustare

Se oltre ad essere ciclisti siete anche dei buongustai, in queste zone i piatti tipici e le specialità sono: la palomba o piccione alla Leccarda, i mezzafegati di maiale, i fagioli all’uccelletto, la frittata al tartufo bianco, il piccione in salmì, la minestra di fave o scafata, i ravioli di carne con brasato di chianina, il filetto di chianina con lardo e tartufo.

https://www.inorvieto.it/
http://www.ciclostileorvieto.it/