INTERVISTA A KATIA NOVENTA giornalista e conduttrice televisiva

 Katia Noventa è una donna fortemente legata alla natura e ai temi della sostenibilità. E’ vegetariana, ama lo sport e l’aria aperta. Il suo ultimo grande scoop è stata l’intervista a Fidel Castro: in pochi sono riusciti ad intervistarlo e lei è una delle ultime. Attorno a questa intervista sta costruendo il suo prossimo progetto.

Katia cos’è il bello della bicicletta?

E’ stare all’aria aperta e fare movimento. La macchina è un male a volte necessario: siamo sempre immobili e inquiniamo. La bicicletta ci permette di muoverci, che è fondamentale soprattutto dopo i trent’anni, e di fare attività fisica spostandoci da un luogo ad un altro.

Tu sei una sportiva e fai una vita sana. Non ti muovi solo in bicicletta vero? foto-17

Infatti, adoro i cavalli. Quando il lavoro me lo permette trascorro il tempo al lago e passeggio a cavallo. L’emozione che mi da è indescrivibile, vedi posti che altrimenti non riusciresti a raggiungere. Diciamo che sono proprio una “green” in tutti i sensi: sono vegetariana, mangio biologico e se non sono a piedi o in bici sono sicuramente a cavallo!

Non perderti questo:   Sul monte Cecilia con la campionessa di fuoristrada Marta Maragno

Hai mai fatto un viaggio in bicicletta?

Non ancora, ma ho un sogno nel cassetto. Organizzare un tour in Marocco, da Marrakech a Essaouira in bicicletta.  Mi hanno detto che lo scenario è molto vario, verdeggiante addirittura con campi di grano come se ne vedono da noi in pianura padana e poi gradatamente brullo, per poi ritornare ancora verde man mano che ci si avvicinia al mare. Verso Essaouira si vedono distese sterminate di piante simili ai nostri ulivi che si chiamano arganier e dai cui estrae il famoso olio di argan che si usa sia in cosmesi, sia per alimentazione.

Chi dice bici dice…?

Benessere, salute, ecologia, tutti temi che dovrebbero stare più a cuore a tutti, e dovrebbero essere alla portata di tutti. Sono convinta che l’Italia dovrà adeguarsi alle mutate esigenze di tutti noi costruendo sempre più percorsi per farci stare all’aria aperta in totale sicurezza.

Ludovica Casellati