Consegne e traslochi in cargobike. Succede in Italia, di più al Nord, con un incremento negli ultimi anni, soprattutto nei centri città. Perché tutto ciò? Perché ci sono minori costi di gestione del mezzo, nessuna spesa per parcheggio e benzina, ottimizzazione del tempo di consegna e, non da ultimo, nessun impatto ambientale.

Insomma, un vero e proprio servizio eco-friendly che incentiva gli spostamenti sostenibili e fa bene al portafoglio. Addio a furgoni, auto e motocicli, almeno nelle zone centrali. La Ups Consegne ha messo in piedi un vero e proprio sistema di ciclo-logistica: infatti opera con tricicli a pedalata assistita che “collaborano” con un furgone centrale dal quale attingere la merce. Si tratta di cargo con capacità di carico di 300 kg per 1,5 metri cubi di volume e possono percorrere fino a 60 km con una sola carica. A Milano, UPS utilizza Cargo Bike Bullit a pedalata muscolare, dotate di un vano di carico con una capacità di quasi 100 kg.

torinoclick.it

Sempre nel capoluogo lombardo, la cargo è una valida aiutante per i traslochi. Come? Grazie a “Trasloco Balocco”, una flotta di sette cargo bike dotate di un grande baule su cui caricare qualsiasi cosa. Di sicuro la pedalata sarà più faticosa, ma di certo più ecologica. Un metodo che ha destato subito molto interesse in città da mettere così in “pedalata” già diversi mezzi. Le biciclette possono essere noleggiate oppure si può affittare il pacchetto completo di bicicletta più conducente. Costo del noleggio 15 euro al giorno. Insomma un prezzo fattibile, come quello offerto da Frida Bike Milano dove, una cargo bike a noleggio, si può avere a 4 euro al giorno. Un’iniziativa nata grazie ad una raccolta fondi che ha permesso l’acquisto di quattro cargo: una Long Jhon a pedalata assista, una Nihola Family e due Christiania +30. Il prezzo Low Cost di 120 € al mese si riferisce al noleggio a lungo termine, cioè a partire dal 30esimo giorno di noleggio.

rivistabc.com

Molti negozi, invece, utilizzano questo mezzo per consegne merci nei centri urbani o come vetrina pubblicitaria. Nella città di Rimini, Bologna e Ferrara molte attività consegnano su tre ruote per buona pace della vecchia cara auto. A Firenze si va con Firenze Ecopony, una flotta di tre cargo attive tutta la settimana e in grado di trasportare centinaia di chili di merce. Stesso principio a Torino: grazie all’incubatore del Politecnico di Torino è nato Pony Zero con sedi in altre sette città italiane. Si lavora solo con veicoli ad emissioni zero: biciclette, cargo bike tradizionali ed elettriche, scooter, automobili e furgoni elettrici. Insomma si pedala in questa direzione, non più solo su due ruote, bensì su tre.