Doppio abbinamento, bici e benessere, per le strutture ricettive appartenenti ai Luxury Bike Hotels, gruppo di alberghi italiani nati da un’idea di Ludovica Casellati. Se Ride in the beauty, pedala nella bellezza, è il primo motto dei Luxury Bike Hotels, il secondo potrebbe essere Become beatiful to ride, diventa bello per pedalare. Dare, mantenere e ridare bellezza pensare alla remise en forme dei clienti, ancor di più se sportivi e ciclisti, significa sviluppare l’offerta dedicata al benessere. Sette dei 26 alberghi appartenenti al brand LBH Luxury Bike Hotels sono particolarmente dedicati al benessere e consentono di vivere esperienze per ritrovare se stessi e migliorare la qualità della vita, in ambienti riservati ed esclusivi, che permettono di rilassarsi e riacquistare l’equilibrio tra corpo e mente. Come? Con Spa di ultima generazione, saune panoramiche ed esperienziali, consulenze di dietisti, trattamenti dedicati alla rigenerazione fisica, idrobalneocosmesi, fanghi minerali, feel good menù, programmi di attività energy, aree relax con caminetti ed eleganti chaise longue, linee cosmetiche dedicate, percorsi kneipp, grotte sulfuree, trattamenti personalizzati.


Gli hotel dedicati al benessere

L’Italia del cicloturismo e del benessere è rappresentata dai sette hotel di lusso appartenenti a LBH Luxury Bike Hotels, che puntano molto sull’offerta di rigenerazione, intesa come mix tra movimento fisico (bicicletta) e remise en forme (wellness e spa). Ecco quindi il centro Linfa, all’interno del Villa Maria Hotel Spa di Francavilla al Mare (Abruzzo): 600 mq. di benessere ed estetica, dove si trovano saune, bagno turco, vasche idromassaggio plantari e cervicali, piscina esterna con lettini ad effervescenza, oltre a un parco di sei ettari piantumato a pini e uliveti, dove potersi connettere con la natura. Nella spa vengono utilizzati i prodotti di Maria Galland e BioBène Italia, naturali al 100%. Nel Piccolo Dolomiti Resort di Andalo, in Trentino, l’attenzione al cliente si trova nella Golden Spa, dove si è deciso di sviluppare il concetto di relax sfruttando il galleggiamento corporeo. E’ infatti nella Floating Area che si trovano i lettini ZeroBody-Starpool concept, la piscina con acqua riscaldata e musica sott’acqua, saune, letti con materassi ad acqua per massaggi e trattamenti. Il tutto in un’atmosfera calda e alpina, un ambiente raffinato curato nei minimi dettagli. Nel Grand Hotel da Vinci di Cesenatico, in Emilia Romagna, la “spina” si stacca nel Centro Benessere Dolce Vita. Qui si trovano una grande piscina interna riscaldata con acqua agli oligoelementi e arricchita da cascate e sedute idromassaggio; un percorso di saune che arriva fino alla cascata di ghiaccio e alla cromoterapia; un’area relax con tisane e frutta fresca a km zero, proveniente dall’orto biologico della Fattoria Batani. Inferno, Purgatorio e Paradiso sono le tre aree SPA dedicate al benessere dell’Hotel Bristol Buja di Abano Terme (Veneto). L’Inferno è ovviamente quello del calore delle saune e bagno turco. Il Purgatorio è la piscina di acqua termale con nuoto controcorrente, dove la rigenerazione del corpo prosegue anche in abbinamento con fangoterapia, fiore all’occhiello dell’hotel e del termalismo riconosciuto dal Servizio Sanitario Nazionale. Infine il Paradiso, zona relax con parete di sale rosa himalayano, utile per muscoli e mente. La SPA San Marco, all’interno del Parco San Marco Hotels & Beach Resort sul Lago di Como (Lombardia), accoglie il cliente con 650 mq di area benessere. Un’oasi che comprende piscina interna con 19 getti d’aria, vasca idromassaggio, sauna e vitarium con musica meditativa e cromoterapia, calidarium per il relax tonico muscolare, fontana di ghiaccio e docce emozionali. Il primo passo per cambiare stile di vita. Pluripremiati e innovativi nel panorama del benessere tailor made sono la SPA & Beauty Clinic del Terme di Saturnia SPA & Golf Resort, in Toscana. Parliamo di 54 cabine riservate alla consulenza e all’estetica, cure termali in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, acque minerali termali sulfuree, terapie idropiniche e inalatorie, programmi dietetici, body fit e antimacchia, medicina estetica con radiofrequenza, filler, biostimolazione e carbossiterapia. Poi trattamenti viso e corpo, rigorosamente effettuati con la linea cosmetica Saturnia Collection, a base di estratto di plancton termale. Il viaggio nella rigenerazione psicofisica proposto dell’Adler Spa Resort Dolomiti, situato a Ortisei in Alto Adige, inizia nell’area wellness di 3.500 mq. La promessa è importante: “vi regaliamo tempo”. Per il corpo, per la mente. Tra le proposte della SPA: il lago con i Sali del Mar Morto, saune panoramiche, bagno orientale Rasul, piscina coperta, zone relax. Poi trattamenti estetici e rigeneranti. Fuori e intorno, il parco di 9.000 mq. si propone come vera e propria oasi naturale, con piscine esterne riscaldate e meravigliosi prati.

Le presenze in fiera di LBH

5-10 novembre: Eicma Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, Milano. In questo evento riservato agli addetti ai lavori nei primi due giorni e poi aperto al pubblico, LBH Luxury Bike Hotels presenterà la bellezza italiana attraverso gli selezionati hotel e percorsi ciclistici, studiati per i diversi livelli di preparazione e tipologia di bicicletta.
22-24 novembre: Gourmet Food Festival, Lingotto Fiere, Torino. In questo evento dedicato al mondo food, Luxury Bike Hotels porterà la sua filosofia salutiste. Chi utilizza la bici, infatti, è molto attento alla forma fisica e al cibo. Soprattutto, al rapporto tra cibo e territorio. Le esperienze di viaggio narrano infatti di percorsi e di esperienza, quindi di approfondimento degli usi, anche enogastronomici, delle destinazioni.
25-27 novembre: BITESP, Borsa Turismo Esperienziale, Venezia. In questa fiera, dedicata agli operatori turistici dell’incoming e outgoing, LBH Luxury Bike Hotels interviene per incontrare agenti di viaggio e buyer internazionali interessati ad operatori, quindi anche a strutture alberghiere, che si inseriscono nel solco del nuovo segmento di mercato costituito dal turismo esperienziale.

Tipologia di alberghi e criteri

Per entrare a far parte di LBH Luxury Bike Hotels è necessario avere requisiti che vengono verificati all’ingresso e durante la permanenza nel gruppo. Tra questi, essere un 4-5 stelle, avere una bike room attrezzata oppure un servizio di noleggio bici (interno o esterno), una spa con la possibilità di fare massaggi sportivi, servizio di lavanderia e pulizia attrezzature. Anche il contesto ambientale è importante, perché gli appassionati di biciletta amano generalmente sostare in location che consentono il contatto con la natura. Nel sito dei Luxury Bike Hotels si possono trovare anche interessanti spunti e suggerimenti di itinerari, con la segnalazione della difficoltà del percorso, durata, pendenza, distanza e tipologia di bici da usare.
www.luxurybikehotels.com[email protected]