Cosa troverai in questo articolo:

L

Olanda

è il Paese della bicicletta per antonomasia!
Pensate ci sono più bici (18 milioni) che abitanti (16 milioni), 32000 sono i chilometri di piste ciclabili e 15 miliardi sono i chilometri che gli olandesi fanno tutti assieme ogni anno per andare al lavoro, a scuola, a fare la spesa per incontrare amici o semplicemente fare escursioni. La bicicletta fa parte del loro DNA  tanto che iniziano a pedalare fin da piccolissimi quando ancora non sono in grado di camminare.

Tra le attrazioni da segnalare il

Velorama

National Bicycle Museum

, il

Museo Nazionale della bicicletta

 

a Nimega. Il Museo offre una panoramica delle biciclette prodotte dal 1817 in avanti. La collezione esposta è di Gertjan Moed, il fondatore del museo, e presenta 250 cicli di epoche diverse insieme a diversi accessori e immagini che attirano ogni anno migliaia di appassionati delle 2 ruote da tutto il mondo.

esposizione di bici in olanda

Nella sua collezione non mancano alcuni esemplari di biciclette appartenute alla Casa Reale, tra cui la bicicletta pieghevole Fongers utilizzata dalla Regina Wilhelmina negli anni Quaranta e Cinquanta e il tandem di fidanzamento appartenuto al Principe Bernhard e alla Principessa Juliana.

Nel 1998 la collezione ha subìto un ampliamento sostanziale, con l’annessione di numerosi veicoli a due, tre o quattro ruote, a partire dalla storica draisina (in inglese: hobbyhorse), nata nel 1817. Il museo possiede inoltre un’ampia collezione di libri sulla bicicletta, letteratura specializzata e fotografie. Il museo dispone inoltre di un archivio del famoso produttore olandese di biciclette Gazelle e di altri produttori olandesi. Esso è una fonte molto valida per reperire informazioni sull’origine di certi modelli o per scoprire di più sulla storia dell’industria ciclistica.

Per tutte le informazioni www.holland.com