Metti una bella giornata di sole e una bicicletta che ti aspetta per essere usata. Tu metti le gambe e la due ruote, noi di Viagginbici ti diamo un’idea. E l’idea è quella di pedalare a Grado, chiamata anche l’isola del Sole.

Il Comune di Grado è situato nella parte meridionale della Provincia di Gorizia su un’isola tra la laguna di Grado e il Mar Adriatico. Grado si estende su una superficie totale di 115,5 Kmq (terre emerse 45 Kmq, laguna 70,5 Kmq), l’abitato è collegato alla terraferma da una lunga diga artificiale, e il comune comprende numerose isole, tra cui quelle di Grado, Morgo, Gorgo.
Grazie alla Ciclovia Alpe Adria e alla Ciclabile FVG2, Grado rappresenta una località d’elezione per il ciclista. L’isola si trova alla fine dell’Alpe Adria (425 km partendo da Salisburgo), che è stata giudicata la miglior pista ciclabile d’Europa nel 2015.


Ma non c’è solo questa da affrontare con la bicicletta, altri itinerari si snodano tra strade, vigne, campi e lungo il mare. Quando andare? La primavera e l’autunno sono splendidi periodi e non risentono del traffico e della confusione dei turisti in vacanza al mare.
In più tutti i venerdì mattina da giugno a settembre il Battello Santa Maria fa la spola da Grado a Lignano Sabbiadoro e a Marano. E’ un progetto (Laguna experience) pensato proprio per gli amanti delle biciclette che vogliono abbinare anche il divertimento di una gita in barca.


Il primo percorso che vi segnaliamo è di breve durata, 8 chilometri di pista ciclabile su asfalto e completamente pianeggiante. Ideale per bambini e famiglie il percorso tocca Grado – Grado Pineta – Grado.
Il secondo percorso, pur essendo sempre pianeggiante e su asfalto, è di media lunghezza: 21 chilometri di pista ciclabile partendo da Grado toccando la Riserva naturale Val Cavanata e ritornato poi a Grado.
Il terzo percorso su asfalto e su pista ciclabile che abbiamo scelto è più lungo. Grado – Fossalon – Fiumicello – Boscat – Belvedere – Grado, in totale 52 chilometri.
Sono tutti percorsi facili senza salite, l’impegno è quello di compiere un maggior numero di chilometri.


Grado è anche bella da visitare. Oltre alle spiagge e alle terme da vedere ci sono la Basilica di Sant’Eufemia, il Battistero paleocristiano, la Basilica di Santa Maria delle Grazie, la Croce Patriarchina, i resti paleocristiani della Basilica della Corte.
Dal 24 aprile al 10 ottobre tutti i mercoledì si può prendere anche l’Archeobus, servizio di bus gratuito (messo a disposizione dal Consorzio Grado Turismo in collaborazione con la società di trasporti La Gradese) per i turisti che vogliono visitare la vicina Aquileia. Se si vuole andare da Grado ad Aquileia in bicicletta ci sono 23 km da fare. Con un tempo percorrenza approssimativo di tre ore, la parte finale della Ciclovia Alpe Adria Radweg è l’itinerario ideale per una gita familiare in bicicletta. Il tracciato si sviluppa sul sedime della vecchia ferrovia che collegava Cervignano del Friuli a Belvedere.