E’ arrivata alla nona edizione la “Mangia, Bevi e Bici”, il 7 luglio a Ispra nel Basso Lago Maggiore. Ogni anno si affronta un percorso diverso arricchito da sorprese gastronomiche e culturali. “Musei e musei diffusi” è il tema di questa edizione, con l’apertura straordinaria dei Musei archeologici di Angera, Sesto Calende e del piccolo museo di storia locale di Taino. I due percorsi, uno di 42 km e uno di 27 km sono disegnati su strade secondarie attraverso aree naturalistiche di pregio: dal Parco della Quassa all’Oasi della Bruschera, fino al Parco del Ticino.
La natura e il cicloturismo si abbinano alla buona tavola proposta nel segno della qualità, nel rispetto delle tradizioni e della creatività di aziende e chef locali: per esempio, ad Angera è prevista una degustazione preparata dallo chef Riccardo Baranzini che ha ripropone l’antica “tazina” oggi un prodotto De.Co che è la riproduzione in chiave moderna di pane antico rinvenuto negli scavi archeologici della zona.
La pedalata di quest’anno toccherà i comuni di Ispra, Ranco, Angera, Taino, Sesto Calende, Mercallo, Comabbio e Cadrezzate con Osmate. L’evento è organizzato in collaborazione con numerosi volontari, aziende, istituzioni, tutti impegnati con in mente lo stesso obiettivo, ovvero quello di stimolare la valorizzazione del territorio in bici, lungo strade che, in buona parte, sono una risorsa da recuperare o riscoprire in chiave cicloturistica.
Il menù prevede alternative vegetariane e per chi non ha la bici, è possibile noleggiarla sul posto su prenotazione, ad un costo simbolico (5 euro).
Per informazioni e iscrizioni: La Bottega del Romeo [email protected]

Non perderti questo:   In Toscana bonus bici pieghevoli da portare in treno