Dei Cammini Veneti la via Romea Strata è quella più complessa per le tante vie che si congiungono e si dipartono, ma è quella che offre più possibilità di scelta di percorso. Lungo questa via rivivono i cammini dei pellegrini che dall’est Europa si avviavano verso Roma. Strata deriva dal tardo latino “stratus”, e significa “via massicciata”.


Oggi sono stati ripristinati gli originali tracciati dove i turisti e i ciclisti possono passare tra abbazie e monasteri per oltre 1.300 chilometri.
Cinque diversi ingressi dal Nordest Europa che in Italia diventano altrettante strade, che poi si congiungono. Si può passare per il Friuli Venezia Giulia (Romea Allemagna, Romea Aquileiense, Romea Flavia), per il Trentino Alto Adige (Romea Brennero), per il Veneto (Romea Annia, Romea Vicetia, Romea Postumia, Romea Porciliana), per l’Emilia Romagna e la Toscana (Romea Nonantolana – Longobarda).


Le cinque principali direttrici poi si congiungono, da San Miniato è infatti possibile raggiungere Roma, dopo altri 365 chilometri, proseguendo sulla Via Francigena:
1) da Tarvisio Fucecchio (San Miniato): Romea Allemagna (187 km) + Romea Annia (278 km) + Romea Nonantolana – Longobarda (332 km)
2) da Miren – Kostanjevica a Fucecchio (San Miniato): Romea Aquileiense (94 km) + Romea Annia (278 km) + Romea Nonantolana – Longobarda (332 km)
3) da Trieste a Fucecchio (San Miniato): Romea Flavia (km 82) + Romea Aquileiense (59 km) + Romea Annia (278 km) + Romea Nonantolana – Longobarda (332 km)
4) dal Brennero a Fucecchio (San Miniato): Romea Brennero (160 km) + Romea Vicetia (140 km) + Romea Annia (25 km) + Romea Nonantolana – Longobarda (332 km)
5) da Verona a Fucecchio (San Miniato): Romea Porciliana (76 km) + Romea Annia (25 km) + Romea Nonantolana – Longobarda (332 km).


Nel Veneto la Romea Strata si articola in cinque cammini: la Romea Annia da Concordia Sagittaria a Badia Polesine per un totale di 278 chilometri; la Romea Vicetia da Rovereto a Montagnana, in totale 140 km; la Romea del Santo da Bassano del Grappa a Padova (50 km); la Romea Postumia da Verona a Vicenza (50 km); la Romea Porciliana da Verona a Montagnana (55 km).

Sulla via Romea Strata esiste una guida per i pellegrini che la fanno a piedi, e da aprile è possibile acquistare anche il primo volume di una guida dedicata a chi il percorso lo vuole fare i bici, sono previsti anche il volume 2 e 3. Nel primo volume si parla della parte ciclabile del Friuli e del Veneto Orientale, nei volumi 2 e 3 saranno affrontati i percorsi Brennero – Montagnana e Badia – Fucecchio.


La via ieri come oggi, è piena di luoghi speciali, luoghi di fede ma anche di arte e cultura, legati a memorie di santi significativi, come Sant’Antonio da Padova o San Zeno a Verona, o ad una spiritualità mariana come ad esempio Monte Berico. Lungo questa via inoltre si deve registrare la presenza delle spoglia di ben due evangelisti San Marco nella Basilica di Venezia e San Luca a Santa Giustina di Padova. Luoghi sacri è vero, ma anche chi della fede non fa bandiera troverà qui luoghi di straordinaria bellezza architettonica e artistica, oltre che di spettacolare diversità ambientale in ogni dove.

Non perderti questo:   Il Lago di Garda, pedalare tra Sirmione, Desenzano e Lazise


Noi di Viagginbici vi consigliamo il percorso della Romea Annia in Veneto che collega Aquileia con la Laguna nord di Venezia. Questa “via” risale la Riviera del Brenta fino a Padova, per lambire il versante occidentale dei Colli Euganei e da qui scendere a Badia Polesine verso Nonantola, Fucecchio e da lì per Roma. Il percorso tocca Concordia Sagittaria – Torre di Mosto – San Donà di Piave – Quarto d’Altino – Mestre – Dolo – Padova – Monselice – Este – Montagnana – Fratta – Badia Polesine. Il vostro tour in bici non può ignorare luoghi come la Cattedrale di Santo Stefano con sottostanti scavi archeologici a Concordia Sagittaria; il museo archeologico nazionale a Quarto d’Altino; la Basilica di San Marco a Venezia; la Basilica di Santa Giustina e la Basilica di Sant’Antonio a Padova; le sette chiese romane del Giubileo e la Chiesa di San Giacomo a Monselice; l’Abbazia di Santa Maria a Carceri; i santuari mariani di Lendinara; la città murata medievale di Montagnana; il monastero e museo di San Salvaro ad Urbana; la chiesa san Giovanni Battista con l’urna di San Teobaldo a Badia Polesine.
Sempre in Veneto la Romea Vicetia che parte da Rovereto e passa da Trambileno, Vallarsa, Torrebelvicino, Schio, Santorso, Isola Vicentina, Vicenza (Santuario della Madonna di Monte Berico, Chiesa di Santa Corona, Cattedrale di Santa Maria Annunziata, Basilica di San Felice e Fortunato e Chiesa di San Giacomo), Barbarano Vicentino e Sossano/Sajanega.
Oppure la Romea Postumia partendo da Verona – Lavagno – Soave – San Bonifacio – Vicenza.


Per altre informazioni www.romeastrata.it

Foto di Luisa Dal Prà.

Gli altri cammini:
1. Via Claudia Augusta e https://www.viagginbici.com/cicloturismo/la-claudia-augusta-veneta/
2. Via Romea Germanica e https://www.viagginbici.com/cicloturismo/la-romea-germanica-in-veneto/
4. Cammino delle Dolomiti
5. Cammino di Sant’Antonio
6. Cammino Fogazzaro – Roi