La prima cosa che ho visto entrando a Innsbruck è stato un ragazzo in bicicletta con sottobraccio un paio di sci, e questa la dice lunga sulla città e su come si ama muoversi. Tanto per capirci gli “omini” dei semafori sono tutti sportivi. Ci sono lo skater, lo snowboarder, l’escursionista, lo sciatore … Il terrazzo del Sindaco è decorato con delle biciclette …


La ciclabile più famosa da queste parti è la ciclabile sull’Inn (con tanto di conta passaggi dei ciclisti vicino al centro storico), che poi è il fiume che dà nome alla città, letteralmente Inn – sbruck ponte sull’Inn. La ciclabile sull’Inn, 520 chilometri dall’engandina svizzera fino al Danubio. Un buon tratto del percorso bici attraversa la valle dell’Inn nel Tirolo in Austria. I 230 chilometri tirolesi, che iniziano a Martina terminano a Erl, sono ideali per i ciclisti dilettanti e per le famiglie. Infatti, dopo alcune piccole salite iniziali, si percorrono le pianeggianti rive del fiume, attraversando il variegato paesaggio alpino. Ma ad Innsbruck e nelle sue montagne ci sono tanti percorsi da affrontare sulla due ruote. Esiste una ciclabile anche per arrivare al castello di Ambras, e se poi siete stanchi potete prendere il bus al ritorno, tanto qui i bus e i treni sono tutti attrezzati e caricano gratuitamente le biciclette.

Cosa vedere in città

Il Tettuccio d’oro, voluto da Massimiliano I d’Asburgo nel 1.500 con la dote della moglie Bianca Maria Sforza, è un bovindo con 2.657 tegole dorate in rame e oro. L’arsenale -Zeughaus, il più grande deposito d’armi e armamenti delle regione, utilizzato fino al 1955, oggi museo. La Hofkirche e gli Schwarze Mander, la chiesa di corte che ospita il monumento sepolcrale di Massimiliano, attorniato da 28 figure in bronzo di grandezza superiore al naturale che rappresentano gli antenati e gli eroi dell’imperatore. L’abbazia di Stams dove Massimiliano I incontrò il sultano turco Bajezid II, oggi ospita un monastero cistercense e scuole. Il Castello di Ambras voluto da Fernando II, che vi raccolse collezioni artistiche e oggetti particolari oggi riuniti nella Camera delle meraviglie. Maria Theresien Strasse e i suoi sontuosi edifici barocchi. Il Duomo di San Giacomo con l’immagine della Madonna di Luckas Cranach. La Torre civica in stile gotico, è alta 51 metri. L’Arco di Trionfo, nato per rappresentare l’ingresso della sposa, Maria Ludovica, in città, con una faccia allegra e una triste. Il Palazzo imperiale, casa dei conti dei tirolo, ampliato da Massimiliano, con Maria Teresa fu rimodernato in stile rococò.

Innsbruck è anche architettura moderna, come il trampolino olimpico progettato da Zaha Hadid sul Bergel. Il nuovo museo Tirol che conserva una rappresentazione panoramica circolare di 1.000 metri quadri della battaglia di Bergisel.

Massimiliano I

Quest’anno ricorrono i 500 anni dalla morte dell’imperatore ed Innsbruck ha organizzato tanti eventi per ricordare Massimiliano I. Tutte le manifestazioni sono reperibili sul sito www.maximilian2019.tirol.

Un percorso in bici “giovane”

Partenza dall’Università di scienze sociali ed economiche dove si possono noleggiare le bici. Con la bicicletta in direzione nord si viaggia lungo via Kaiserjagerstrasse e poi in direzione est lungo via Bienerstrasse. Si deve passare sotto il viadotto e prendere via Sebastian Scheel e via Matthias Schmid, fino a raggiungere il centro di arrampicata Kletterzentrum. Proseguire lungo l’Inn verso valle, fino al lago Bagersee. Per il ritorno passare il ponte New Orleans Brucke e seguire l’Inn verso monte. Si attraversano i quartieri St. Nikolaus o Mariahilf fino al ponte Freiburger Brucke. Da qui percorrere via Innrain e di nuovo costeggiare l’Inn, si passa nel retro dell’Università, si può consegnare la bici a noleggio in piazza Bozner.


Bikepark

Il Bikepark Innsbruck farà gli onori di casa al mega-evento Crankworx. A giugno, i migliori rider del mondo saranno presenti al grande festival di gravity in mountain bike. Saranno giornate di salti, discese mozzafiato di downhill e molto altro ancora. Ci sono trail e aree riservate all’allenamento e il kidspark accanto alla stazione a monte con percorso di prova e livelli facili. Il Bikepark offre anche d’inverno la possibilità di andare in bici. Un percorso per snow bike e fat bike è accessibile durante l’intera stagione invernale.

Dove noleggiare la bicicletta

Ci sono diversi punti dove si possono prendere a noleggio le bici. Vi consigliamo il rifornitissimo Rent bike Die Borse. Con la Innsbruck card per tre ore il noleggio di bici e caschetto è gratuito.

Dove mangiare e dormire

Ci sono 19.000 posti letto a disposizione di cui 15.600 in città e nei suoi venticinque villaggi d’incanto. Segnatevi tra gli altri:
Grand Hotel Europa in Sudtiroler Plaz; Max Weiler Stube in Sudtiroler Plaz; ADlers bar in Kaiserjagerstrasse; Alpen Lounge Seegrube, all’interno della stazione a monte della Seegrube; Gastrof Hotel Weisses Rossl in Kiebachgasse; Sacher Cafè in Rennweg; Cafè Weinbar Lounge 360° al settimo piano della Galleria del Municipio.


www.innsbruck.info