Ponte dell’Immacolata: cinque proposte per tutti i gusti

Lione e la sua Fête des Lumières

flickr lyon lumNon è il periodo giusto per i campi di lavanda in Provenza, ma per gli amFete de la lumiere Cathedrale Chartresanti della Francia c’è un appuntamento altrettanto suggestivo a Lione. Ogni anno dal 5 all’8 dicembre, la città si riempie di luci, lumini, candele e neon. Per quattro notti il capoluogo del Rodano-Alpi non si spegne proprio mai. Oltre 80 installazioni luminose ideate da artisti visionari rivoluzionano i colori di strade, edifici, fontane, in un gioco di riflessi in cui le magnifiche architetture lionesi si piegano al design.

La tradizione della Fête des Lumières risale al 1852. Da allora le famiglie di Lione hanno preso l’abitudine, l’8 dicembre, di mettere fuori dalle finestre di casa delle candeline per rendere omaggio alla Vergine Maria, venerata già dal Medioevo, e divenuta protettrice della città ai tempi dell’epidemia di peste che colpì Lione nel 1643.

Per girare in bicicletta nei giorni della festa delle luci si trovano tour guidati di due ore, per gruppi fino a 10 persone, al sito Lyon bike tour.

Il mercatino di Natale a Montreaux

facebook montreaux noelSpegne le sue prime 20 candeline invece il mercatino di Natale di Montreaux, in Svizzera. Una meta ideale per famiglie, con Babbo Natale sul trono a bordo-lago – tutti i giorni dalle 17 alle 19 -, e ben 150 espositori artigiani nelle pittoresche casette di legno. Impossibile non trovare i regali giusti da mettere sotto l’albero.

Il marché de Noël proseguirà fino al 24 dicembre, con un programma ricco di concerti e parate. Nel weekend dell’Immacolata comincerà anche il mercatino medievale al Château de Chillon, con spettacoli, musica, artigianato e cucina dell’epoca. Le tariffe partono da 6 franchi per il bambini ai 15 per gli adulti, mentre le famiglie possono beneficiare del forfait da 35 franchi. Per gli orari, tutte le informazioni e il programma completo ecco il link al portale ufficiale.

Tra natura e animali esotici al Parco Natura Viva

parco natura viva

Ottima iniziativa quella del Parco Natura Viva di Bussolengo, in provincia di Verona. Con il bike-ticket l’ingresso rivolto ai visitatori in bicicletta parte da 10 euro per la visita al parco faunistico. Vi aspetta la serra tropicale con la sua foresta pluviale. Caimani, serpenti e uccelli variopinti.

Il parco è un centro di tutela per le specie minacciate, attivo nella conservazione della biodiversità.

Per visitare il parco Safari è invece necessaria l’auto. E ricordare che dal 9 dicembre al 6 gennaio questa sezione sarà chiusa al pubblico.

Tutte le domeniche pomeriggio e lunedì 8 dicembre l’appuntamento, riservato alle famiglie, è all’insegna della fantasia. Lo staff del parco si prenderà cura dei vostri piccoli leggendo storie sugli animali nella yurta, tradizionale tenda della Mongolia. Per informazioni il sito è http://www.parconaturaviva.it/

Bici sulla neve: snow bike in Valtellina

snow bike valtellinaSe l’amore per la bici vi spinge a sfidare anche le basse temperature e la neve lo snow-bike può fare al caso vostro. Sentieri e sterrate coperti di bianco attendono i ciclo-escursionisti più allenati in Valtellina.

Si tratta di usare la mountain bike con pneumatici più solidi o gomme chiodate, in percorsi guidati o piste da sci selezionate dagli istruttori dell’Alta Valtellina Bike School. È un modo diverso di esplorare boschi, foreste e strade di montagna nella stagione meno battuta.

Imperativi per i temerari sono il casco, guanti  e un abbigliamento adeguato. Meglio evitare lana, maglie della salute e cotone, per puntare sulla fibra sintetica e i materiali tecnici. Una serie di itinerari e i contatti utili si trovano su Valtellina.it.

Genova: scatti e arte al Palazzo Ducale

genova in bici

I volti delle dive di Nickolas Muray e la passionalità pittorica di Frida Kahlo. C’è tempo fino all’8 febbraio per visitare il Palazzo Ducale di Genova e trovarsi di fronte a questa doppia meraviglia. Da una parte 200 scatti del fotografo ungherese diventato il ritrattista delle star di Hollywood – Marylin Monroe, Greta Garbo, Elisabeth Taylor sono solo alcune delle dee immortalate -, dall’altra le tele dell’artista messicana surrealista Frida Kahlo, che con lo stesso Muray ebbe una lunga e travagliata storia d’amore.

Presentando il biglietto della mostra Frida Kahlo si avrà uno sconto sulla visita guidata del centro storico, il Genova walking tour, in programma l’8 dicembre alle 10. Qui tutte le informazioni sugli eventi a Palazzo Ducale.

Silvia Ricciardi