E’ la città natale di Goethe, Francoforte, si presta benissimo ad itinerari turistici da percorrere in bici o a piedi. Oltre ad essere una città molto verde, è in prima linea nel promuove lo sviluppo urbano sostenibile supportando progetti, privati e pubblici, che vanno in questa direzione.


Per chi vuole pedalare la rete ciclabile è estesa: con la sua aerea esterna si arriva a quasi i 600 chilometri di piste sicure, inoltre, è una delle prime città in Germania a sperimentare la “Fahrradstrasse”. Si tratta di strade dove il traffico motorizzato è tollerato solo a livello locale, ma con l’obbligo di dare la precedenza alle biciclette. La pista ciclabile più bella è la Mainradweg, che corre lungo le sponde del fiume Meno. E’ un percorso pianeggiante e si estende da Bamberg a Seligenstadt, attraversando proprio nel mezzo la città. Il centro storico è perfetto come punto di partenza, da qui si arriva, in sella ad una bici, fino alla sponda opposta del Meno dove si trovano i musei. Ma per chi vuole scoprire l’anima più green di Francoforte ci sono moltissimi parchi da visitare: l’Adolph-von-Holzhausen-Park con la sua villa del ‘700 oppure l’Alter Flugplatz Bonames, situato nel vecchio Aerodromo, qui il caffè si prende nella torre di controllo.


Da non perdere è anche il Bethmannpark: oasi isolata dal traffico ispirata ai giardini giapponesi e cinesi. Se invece preferite la natura più incontaminata organizzate una gita al Grüngürtel Riedberg (la cintura verde di Francoforte). Con i suoi 70 chilometri di lunghezza è una delle aree naturalistiche più importanti di tutta la regione del Meno con al suo interno parchi, giardini e fiumi.
Sono moltissime le possibilità di noleggiare le biciclette, sia per più giorni che per qualche ora, anche grazie al servizio di sharing NextBike. Per i più pigri invece esistono tour guidati in Velotaxi, che toccano i punti più interessanti della città. Si può acquistare la Frankfurt card per sconti a musei, e c’è la possibilità di prenotare tour guidati in bici oppure da soli si può noleggiare una bici tramite telefonata o con l’apposita app “Call a bike”.

Non perderti questo:   L’Anello dei Borgia, un nuovo percorso cicloturistico

Tour in città

Partendo da Sachsenhausen, uno dei quartieri più famosi, dove ci sono numerosi vecchi edifici del periodo Gründerzeit oltre a numerosi bar alla moda, caffè e parecchi ristoranti e taverne tradizionali. Qui un tempo c’erano frutteti e veniva prodotto il sidro di mele: da assaggiare! Percorrendo le stradine e il quartiere dei pittori fino alle sponde meridionali del fiume Meno si arriva al Museo Städel, il Liebieghaus e il Museo di Arte Applicata. Attraversando il ponte Holbeinsteg dall’altra parte del fiume Meno si incontra il municipio, il Römer si affaccia sulla vecchia strada reale che porta alla Cattedrale di Francoforte e agli splendidi edifici a graticcio. La chiesa di San Paolo, il Großer Hirschgraben, fino alla residenza di famiglia di Goethe. Tornando sulla Alleenring, si può pedalare verso est della città e andare verso la torre della Banca centrale europea (BCE).

http://www.frankfurt-tourismus.de/