Se si potesse andare sulle due ruote lo si farebbe anche tra gli alberi e in mezzo all’acqua. Un sogno? In realtà si può. Si chiama Cycling through the trees la novità estiva per gli amanti delle due ruote a Hechtel-Eksel, nel Limburgo Belga. Qui si pedala tra gli alberi grazie al nuovo ponte di 700 metri realizzato a misura di bicicletta, che si snoda tra le conifere in un doppio cerchio di 100 metri di diametro fino a raggiungere gradualmente un’altezza di 10 metri dal suolo. Un’opera perfettamente integrata con l’ambiente circostante e alla portata di tutti che si va ad aggiungere all’emozione di una pedalata attraverso l’acqua a Bokrijk, sempre nel Limburgo belga.
Fare ciclismo tra gli alberi quindi nella più grande area forestale delle Fiandre, a Pijnven nella foresta del Bosland, che per chi viaggia solo in bici si trova allo svincolo 272 della rete di piste ciclabili. I boschi di Pijnven sono in gran parte costituiti da conifere, piantate all’inizio del secolo scorso per produrre legna per l’industria mineraria. Quando le miniere furono chiuse, gli alberi non furono mai abbattuti. Vicino all’ingresso di Cycling through the Trees c’è un padiglione per biciclette, che funge da punto di sosta e informazione per ciclisti e escursionisti.

Non perderti questo:   Copenaghen la città delle bici e la ciclabile del Baltico

E se da un lato il ciclista diventa tutt’uno con la foresta a Bokrijk si pedala attraverso gli stagni della riserva naturale De Wijers con l’acqua su entrambi i lati ad altezza occhi. Questo percorso offre il meglio di Hasselt e Genk. Qui si può scoprire la storia mineraria del luogo ed esplorare aree naturali uniche.
Tanti i percorsi in bici che si possono fare nelle Fiandre, per qualche idea in più vi rimandiamo ai nostri articoli “Ecco perché trascorrere una vacanza in bici nelle Fiandre” e “#Fiandreinbici, una vacanza per nutrire in sensi” e al sito www.turismofiandre.it.