Nelle fotografie panoramiche dei dintorni di Padova, si riconoscono i Colli Euganei per il loro aggraziato andamento ondulante ma anche per le sommità con la selva di ripetitori radio e antenne svettanti. Mai mi sarei immaginata, un giorno, di potere raggiungere esattamente quei posti, pedalando in sella ad una bici. E men che meno con una campionessa italiana.
L’occasione, spontanea, è nata un pomeriggio di ottobre alla presentazione del libro “L’ABC della felicità” di Ludovica Casellati (Sperling & Kupfer). Marta Maragno, padovana e campionessa nazionale di fuoristrada, mi sedeva accanto nella Sala Rossini del Caffè Pedrocchi a Padova e nell’attesa di cominciare l’incontro letterario mi raccontava degli sport estremi praticati nel corso della sua vita avventurosa. Avevo avuto occasione di intervistarla telefonicamente a febbraio, per il quotidiano Il Sole 24 ore, ma era la prima volta che la incontravo di persona. E proprio lì, tra una chiacchiera e l’altra, è nato l’invito.


“Domani vado a provare l’e-bike sui Colli Euganei, vuoi venire?”. Da ex sportiva convertita alla poltrona, non accettai subito. In gioventù ho praticato molti sport, ora se mi capita (e mi è capitato) faccio anche l’Eroica (nella duplice accezione di intrepida e della ciclostorica del Chianti) ma l’idea di affiancarmi ad una campionessa italiana ed internazionale di discipline che comportano coraggio e velocità, mi rallentava l’entusiasmo.
Il giorno seguente, però, mossa da impeto sportivo, decisi di partecipare alla sfida. Indossai un abbigliamento consono ad un’attività all’aperto e andai all’appuntamento.
Ad attendermi, in via Monte Gula 35 a Baone, nel parcheggio antistante il Bike Lab di Giovanni ed Enrico (detta anche l’officina della bici) c’era Marta con la sua Jeep bianca con gli adesivi del Camel Trophy. Bellissima e biondissima (oltre che affabile e gentilissima) non sembra affatto che in lei conviva lo spirito adrenalinico di una specie di stunt-woman. Con noi c’era anche Sergio, sportivo appassionato di running e ciclismo, nonché profondo conoscitore di questa spettacolare porzione di Colli Euganei.

MTB elettriche e muscolari

Al Bike Lab di Giovanni ed Enrico, che puntano prevalentemente sulla vendita di marchi italiani, abbiamo noleggiato tre splendide e-bike Fantic (brand veneto che recentemente ha vinto il primo premio per migliore design) che con la loro potenza di pedalata assistita ci hanno portato fin sopra le prime alture dei rilievi vulcanici, tra vigneti, alberi di fico e odorosi cespugli di rosmarino. Le e-bike sono ottime per gli spostamenti facili e sicuri, regolabili a piacimento: sono equipaggiate con un motore che offre il massimo della trazione e della stabilità nelle salite come nelle discese più impegnative. Sono biciclette silenziose, adatte per divertirsi e spingersi comodamente in punti che altrimenti sarebbero difficili da raggiungere con altri mezzi.


Abbiamo cominciato a pedalare su pezzi d’asfalto, inerpicandoci subito dopo lungo stradine sterrate, sentieri interpoderali, mulattiere nascoste al traffico principale e tantissimo verde, proprio nel cuore del Parco Regionale dei Colli Euganei, ricco peraltro di orchidee spontanee e alberi di robinie. Salendo e discendendo viottoli pavimentati e altri più accidentati con spuntoni di pietra, abbiamo raggiunto la sommità del Colle e da lì scattato bellissime foto alla pianura, complice una giornata di sole autunnale davvero meravigliosa, con tante nuvole in cielo.
Durante il tragitto in discesa abbiamo attraversato le frazioni di Calaone, Rivadolmo e Valle San Giorgio, circumnavigando il periplo dei Colli. Ci siamo anche fermati, per una breve sosta ristoratrice, a bere a una fontanella lungo la strada; e più avanti su panchina in legno, per scattare altre foto, perché da lì si gode una spettacolare vista panoramica su tutto il paesaggio. Infine abbiamo percorso la strada asfaltata che ci ha ricondotti a Baone, proseguendo fino a rientrare al BikeLab, perché Marta doveva andare a riprendere il bambino a scuola.

Non perderti questo:   Tornare in sella si può, ma facciamolo senza stress

Donna avventura

Del resto, questa super campionessa italiana e internazionale, tra una spedizione estrema e l’altra riesce a conciliare anche gli impegni familiari con un marito e un figlio in età scolare. Fra le sue imprese si ricordano il giro della Malaysia in moto, la partecipazione a gare di endurance e go-kart, il rafting sulle rapide del fiume Reventasson in Costa Rica. Inoltre Marta è Campionessa italiana di Orientamento e regolarità di fuoristrada e ha rappresentato l’Italia alla Fillraven Polar Adventure, gara di sleddog in Lapponia, salendo sul podio. Insomma: Marta Maragno ha girato il mondo, cominciando il suo primo raid in Tunisia a 18 anni dove si è cimentata in un corso di sopravvivenza, imparando a costruirsi una zattera, arrampicarsi sugli alberi e fare tutto ciò che è necessario in casi limite.


“Se mi fermo mi manca l’adrenalina, ho sempre bisogno di sperimentare, di mettermi in gioco. Superare gli ostacoli serve a fortificarsi e le emergenze e gli imprevisti mettono alla prova il nostro equilibrio fisico e mentale”. Naturalmente Marta ha riportato anche qualche conseguenza fisica da queste prove avventurose: rottura del legamento crociato del ginocchio con gli sci da discesa ed ernia cervicale per i ripetuti scossoni in fuoristrada, seduta alla guida. Inutile dire che Marta Maragno ha praticato moltissimi sport: dall’automobilismo allo sleddog, dal side car cross all’hockey su ghiaccio. E ha vissuto nei luoghi più belli del mondo. Ma fra deserto e giungla ha cominciato ad apprezzare anche gli itinerari vicini a casa: gli splendidi Colli Euganei che, soprattutto in bici, hanno molto da dire e soprattutto da dare.

Percorsi degustazione con guida

Il Bike Lab di Baone noleggia mountain bike elettriche e muscolari al costo di 30 euro le prime e 15 euro le seconde. Tuttavia i titolari organizzano anche dei percorsi degustazione con guida. L’offerta “Easy” si articola in mezza giornata attraverso i Colli Euganei centro meridionali della durata di circa 4 ore, al costo complessivo di 50 euro.
L’offerta “Gourmet”, invece, contempla l’intera giornata, con circa 55 km complessivi in sella alla bici, guidati attraverso le bellezze dei Colli Euganei e il costo per 2 persone è di 90 euro.
Per informazioni: Giovanni (3482836559) o Enrico (3493231799).