Intervista a

ELEONORA DANIELE

– Conduttrice Televisiva

Eleonora, sei tornata a Unomattina con la rubrica Storie Vere, ma vieni da una stagione a  Linea Verde.  La bicicletta è il mezzo verde per definizione, cosa rappresenta per te?

La bicicletta per me è un simbolo

. Conosci la storia della mia famiglia e sai perchè ho una Onlus “Life inside”  che si occupa di autismo. La bicicletta la associo ai momenti felici trascorsi assieme a mio fratello. Da piccoli andavamo sempre nella corte davanti a casa, io con la mia bici bianca e rosa e lui con la sua blu. Erano pomeriggi interi di gioia e spensieratezza, e la bicicletta rappresentava tutto questo. Lui era felice di giocare con me ed io con lui.

Hai mai usato la bicicletta per viaggiare?

No a dire il vero. L’ho sempre usata in Paese per girare, quest’estate alle Maldive anche con la pioggia. Non mi dispiacerebbe programmare un viaggio in bici, magari in Bretagna o comunque in Francia. Quelli sono luoghi che mi affascinano e mi piace pensare di visitarli con questo mezzo.

Non perderti questo:   Sul monte Cecilia con la campionessa di fuoristrada Marta Maragno

Cos’è il bello della bicicletta?

E’ osservare con calma, respirare con serenità. Siamo abituati ai treni, alla macchina, agli autobus, agli aerei, ai motorini,,,etc la bicicletta ti costringe ad andare piano a prenderci tempo per noi stessi. Grazie alla bicicletta da piccola avevo conquistato l’autonomia di andare a scuola da sola. Il bello della bici era andare con il  Tandem che mio padre aveva acquistato per divertirsi con noi!

Chi dice bici dice…..

compagno confidenziale. Sei solo in bicicletta , tu tieni in piedi lei e lei te, tu pedali e lei va avanti con le tue forze. E’ un oggetto d’altri tempi che consente all’uomo di ascoltare e ascoltarsi.

A casa nostra in passato era anche un momento di unione perché papà e nonno guardavano sempre assieme i vari Tour con i grandi campioni

Bicicletta è sinonimo della semplicità di una volta, della storia di ognuno di noi che dovremmo recuperare e tenerci stretta!

Ludovica Casellati