Il panorama è quello incorniciato tra le vette maggiori dell’Appennino e le acque dell’Adriatico, in un luogo di natura incontaminata, itinerari ed escursioni, eccellenze enogastronomiche, borghi, mare, spiritualità e cultura, per scoprire l’Abruzzo più autentico. Adagiato su una placida collina che affaccia sul mare, tra ulivi secolari e pini maestosi, l’Hotel Villa Maria & SPA, della collezione LBH (Luxury Bike Hotels) sembra aver conservato intatta l’aura mistica di un tempo. I primi abitanti della Villa furono infatti i Frati Paolini, l’albergo ne ha raccolto l’eredità, facendo dell’accoglienza, dell’ospitalità e della sobrietà la propria vocazione. Collocato all’interno di un parco di 60.000 mq e distante solo un chilometro dal mare, è una vera oasi di pace, a pochi chilometri dalla città di Pescara, cuore commerciale della regione. Il Villa Maria può essere considerato come una sorta di porta d’accesso all’Abruzzo, il luogo ideale da cui partire per visitare le bellezze di questa terra, ovviamente in bicicletta.


La struttura e i servizi bike

Il Villa Maria è un microcosmo a parte, un mondo da scoprire nel cuore d’Italia. Cucina di qualità, degustazioni enogastronomiche, sport e vita all’aria aperta, benessere e cura del corpo, eventi culturali e musicali. L’hotel ospita il centro benessere Linfa dove immergersi nelle piscine interne ed esterne, rilassarsi nel bagno turco o in sauna, concedersi trattamenti personalizzati viso-corpo nell’area estetica. Il solarium ed un gradevole angolo tisaneria concludono ogni percorso di purificazione. Per i ciclisti c’è la possibilità di portarsi la bici in stanza ma è disponibile anche una stanza dedicata, a richiesta guida oppure a disposizione tracce GPX, pausa snack per ciclisti di ritorno, menù sportivo, lavanderia per abbigliamento tecnico, noleggio bici, massaggio sportivo, baby sitting.


Proposte bike

Una prima meta può essere il castello di Crecchio, per chi è in cerca di un viaggio nella storia d’Italia. 51.1 km con un dislivello di 469 metri. Un’escursione sulle colline Teatine con percorso all’interno della Strada del Vino fra vigneti e cantine storiche, incontrando Castelli e borghi, alternando vigneti e ulivi. Un pò più lungo, 58,5 km, il percorso “La via verde dei Trabocchi” fino a San Vito Chietino con un dislivello di 614 metri. Si entrerà nella magia della costa abruzzese lungo il vecchio tracciato ferroviario e sul tracciato della Bike To Coast. Nel tragitto si incontra il Castello Aragonese, la Torre del Moro, la riserva naturale di Acquabella.

Meno impegnativo il percorso di 25 chilometri sulle colline teatine con un dislivello di 342 metri. E’ un percorso ad anello adatto a tutti, che si spinge nell’entroterra passando tra vigneti e uliveti, tra piccoli borghi e castelli, con uno sguardo alla Costa dei Trabocchi.