Una vacanza in mtb anche per i bambini

Equipaggiati con mini MTB e caschetti, eccoli pronti a partire. Sono i bimbi che trascorrono le loro vacanze estive con i propri genitori in Val Gardena e che non vogliono perdere l’occasione di imparare qualche trucco della mountain bike.

 

[adrotate banner=”8″]

Con esperienza, Mark Vinatzer conta i piccoli biker e controlla già se i “cuccioli”, i bimbi tra i 4 e i 6 anni, sanno salire in bici o meno. Guida MTB di Ortisei, Mark è pratico di lezioni con i bambini. In inverno, infatti, è istruttore di sci per bambini e paragona volentieri le lezioni di sci e le lezioni di MTB: “pedalare e sciare sono in realtà due attività molto simili. Mantenere l’equilibrio, la posizione centrale, frenare e affrontare le curve sono pratiche fondamentali di entrambe le discipline. Con esercizi mirati si può quindi alleggerire la lezione e far imparare velocemente i bambini.”

mtb per bimbi

Con grande pazienza assiste i piccoli nel percorso appositamente tracciato per i bambini ad Ortisei. Sulla parte di prato pianeggiante si eseguono esercizi per salire e scendere dalla bici. Solo più tardi si iniziano a trattare le curve su supporti pianeggianti in legno che riprendono la conformazione della curva e il rollio su apposite onde costruite sempre in legno e posate a poca distanza dal suolo. “Per noi andare in bicicletta è la cosa più naturale del mondo. Già da bambini sfrecciamo volentieri sulle due ruote, alla scoperta di questi dintorni. Personalmente è stata una vera sorpresa scoprire che molti bambini, provenienti da grandi città qui per le vacanze, non hanno alcuna esperienza dell’andare in bicicletta, e tanto meno di mountain bike”, rivela Mark, che da questa stagione lavora per la scuola MTB di Ortisei.

Dal 2013 Pauli Rabanser è direttore della nuova scuola di MTB in Val Gardena. L’investimento in percorsi per fare pratica di guida, nelle biciclette da bambino e nella formazione del suo team non è da sottovalutare. “No, direi proprio di no. Abbiamo notato che gli ospiti che trascorrono qui le vacanze vogliono vivere la montagna anche attraverso la mountain bike. Spesso però non ci sono i presupposti per poterlo fare e quindi abbiamo deciso di crearli”, racconta Pauli Rabanser.

Non perderti questo:   In bici immersi nella campagna padovana, terra del Ruzzante

La scuola di MTB propone corsi per i “cuccioli”, per i bambini dai 7 ai 12 anni e per i ragazzi dai 13 ai 15 anni, ma anche corsi per adulti. Solo una volta assodate le abilità fondamentali si passa a tour semplici fuori dai percorsi di pratica. “La Val Gardena offre tante possibilità anche per i principianti. Strade forestali o trail S0-S1: i principianti di MTB troveranno qui le condizioni ideali.”

Inaccessibile ai principianti, invece, è il tour re della Val Gardena: il Sellaronda. Il dislivello da affrontare con le proprie forze dipende dal senso in cui si decide di intraprendere il tracciato: in senso orario i metri di dislivello sono solo 450, mentre in senso antiorario si sfiorano i 1000 metri. “Il nostro consiglio è intraprendere il tour in senso orario per avere più forza con cui affrontare le salite a volte impegnative dal punto di vista tecnico”, spiega il direttore della scuola.

Mark aiuta un piccolo ciclista a rimettersi in piedi, dopo aver affrontato la sua prima curva ed essere caduto. Il bambino si pulisce con le mani i pantaloni, ride e afferra la sua bici. È chiaro che è stato già contagiato dal virus della MTB!

 

Contatti

Scuola MTB Ortisei
Via Val d’Anna 2

La redazione