Tante le novità per la

quinta edizione della Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia.

Gli organizzatori della Società Ciclisti Padovani ASD hanno cambiato per prima cosa la data,

spostandola dalla seconda metà di giugno al 25 marzo.

La Granfondo Città di Padova sarà tappa del circuito più importante del panorama granfondistico nazionale, il Prestigio di Cicloturismo: in palio lo scudetto tricolore e il titolo di Prestigioso, un’impresa che per molti diventa leggendaria.

Novità anche per quanto riguarda il main Sponsor, Cicli Olympia, azienda veneta che quest’anno festeggerà i suoi 125 anni di storia.

Per l’edizione 2018 nuovo anche il percorso (non completamente), un percorso che coniuga l’aspetto tecnico impegnativo e la dimensione paesaggistica, quella dei colli Euganei con le Terme e della Città del Santo.

Meno impegnativi i chilometraggi proposti: quello lungo di 128 chilometri (1700 metri di dislivello) per gli appassionati della fatica e

Granfondo Città di Padova i percorsi

uno meno impegnativo medio di 92,5 chilometri (1300 metri di dislivello) per gli agonisti meno esasperati.

Granfondo Città di Padova i percorsi

Tra le novità la salita di val Pomaro, una delle più impegnative e panoramiche di tutti i colli Euganei.

Granfondo Città di Padova

Prato della Valle, una delle piazze più grandi e belle d’Europa, farà invece ancora una volta da quartier generale all’evento, ospitando il villaggio commerciale e tutti i servizi pre e post gara (nonché la zona di partenza e arrivo). Un’area unica con una logistica che faciliterà tutti i partecipanti. Prevista assistenza meccanica e medico sanitaria e punti di ristoro.

Per iscrizioni http://www.gfcittadipadova.it/

Intanto fervono i lavori di sistemazione delle strade, Viale delle Terme ad Abano sarà parte del percorso della granfondo e per il 25 marzo dovrà essere sgombrato il cantiere di lavoro che occupa parte della sede stradale.

E dopo la fatica del buon cibo…

Partendo dal dato di fatto che il settore della ristorazione è uno dei cardini dell’economia italiana, nasce l’idea del Campionato mondiale della ristorazione che porterà alla proclamazione del campione mondiale della ristorazione.

Potranno partecipare al Campionato Mondiale della Ristorazione tutti gli atleti regolarmente iscritti alla Granfondo Città di Padova operanti nel mondo della ristorazione (verrà richiesto un attestato che lo certifichi).