Cosa troverai in questo articolo:

Dopo i morsi assolati dell’estate, le montagne del Cadore saranno teatro di ù

uno dei più importanti eventi MTB della stagione, la 3Epic MTB Marathon 

Questa competizione per amanti del ciclismo offroad si basa su una filosofia diversa dalle comuni gare di mountain bike:

la fruizione del territorio passa infatti in primo piano rispetto alla componente agonistica.

Del resto, la bicicletta è uno dei modi più intimi e onesti di rendere omaggio a una terra, e non si ha tutti i giorni l’opportunità di pedalare in una cornice unica al mondo, quella fatta dai contorni frastagliati delle Dolomiti e delle loro regine, le Tre Cime di Lavaredo

 La 3Epic MTB Marathon fa parte del lungo percorso che porterà all’edizione 2018 dell‘UCI MTB Marathon World Championship, la cui organizzazione quest’anno è stata assegnata al team Pedali di Marca, già organizzatore dell’edizione 2011. In vista di tale evento, infatti, il Cadore ha aperto le sue porte a una serie di eventi sportivi che consentano di scoprire i suoi tesori: una lunga corsa verso i mondiali di MTB già iniziata lo scorso gennaio con la 3Epic Winter Ride, gara invernale con fat bike, che proseguirà con la 3Epic MTB il prossimo 2 settembre e che si concluderà con la 3Epic Cycling – The Legendary Climb, una cronoscalata su strada.  

A questa impressionante kermesse ciclistica si aggiunge poi una serie di eventi sportivi “di contorno”, ma non per questo meno importante: dai Campionati Europei di Canoa che si terranno ad Auronzo di Cadore alla “Maratona delle Dolomiti” appena svolta, passando per la Tre Cime Experience del prossimo settembre, questa zona sembra aver messo lo sport al centro della scoperta delle proprie meraviglie.

IL PERCORSO IN ANTEPRIMA

Ma andiamo alla scoperta dei tre percorsi di gara previsti nella 3Epic MTB. A questo scopo il Comune di Auronzo sta effettuando i lavori per completare la splendida pista ciclabile che collega le due città, costeggiando le sponde ghiaiose del fiume Ansiei. Infrastrutture come questa sono la testimonianza concreta di come degli eventi sportivi possano produrre opere per il turismo sostenibile a lungo termine.

Questa infrastruttura, che prevede un futuro collegamento ad anello anche col comune di Cortina d’Ampezzo, costituisce il nucleo di partenza dei tre tracciati di gara, che differiscono per difficoltà, lunghezza e dislivello complessivo. 

PERCORSO 1 – 3EPIC MTB MARATHON LAVAREDO90
[sgpx gpx=”/wp-content/uploads/gpx/gps90.gpx”]

  • lunghezza: 89,5km
  • dislivello: 3450+
  • sterrato 68%
  • sentiero: 5%
  • single track: 11%
  • asfalto: 15%
  • traccia gpx: scarica 

PERCORSO 2 – 3EPIC MTB CADINI60
[sgpx gpx=”/wp-content/uploads/gpx/gps60.gpx”]

  • lunghezza: 65km
  • dislivello: 2450+
  • sterrato 59%
  • sentiero: 4%
  • single track: 12%
  • asfalto: 23%
  • traccia gpx: scarica 

PERCORSO 3 – 3EPIC MTB MARATHON MISURINA70
[sgpx gpx=”/wp-content/uploads/gpx/gps70.gpx”]

  • lunghezza: 73,4km
  • dislivello: 1600+
  • sterrato 74%
  • sentiero: 5%
  • single track: 6%
  • asfalto: 13%
  • traccia gpx: scarica

 

Su un percorso quasi identico a quest’ultimo ci siamo avventurati noi di viagginbici.com, partendo dal noleggio GoActive Rent a Bike, che si trova proprio sulla pista Auronzo-Misurina. Qui iniziamo a pedalare lasciandoci alle spalle il centro abitato, su fondo sterrato battuto in ghiaia in leggera salita. Il fiume Ansiei nel frattempo scroscia alla nostra sinistra, gorgogliando acqua di ghiacciaio. Passiamo qualche guado in agilità tra le pietraie, e il dislivello comincia a farsi sentire. Nel frattempo, le forme imponenti di roccia chiara ci guardano mentre ci avviciniamo. L’umidore all’improvviso si fa tangibile, e la luce del sole si spegne nel fitto dei rami: ci ritroviamo nella Riserva Naturale del Bosco di Somadida, una foresta secolare di conifere e larici dove il silenzio regna e mozza il fiato. La catena quasi si vergogna a scorrere a scorrere nel pignone.

 

Prima del lago di Misurina abbiamo i primi strappi di violenta salita, sempre su ciclabile (da queste parti c’è il tratto in fase di realizzazione). E questo rende il percorso ancor più divertente e avventuroso – talvolta l’eccessiva regolarità e sicurezza dei percorsi ciclabili li rende un po’ noiosi, ma se su questo disputeranno i mondiali di MTB, il discorso cambia… anche se per ora si tratta soltanto di brevi rampette, dagli 850m di Auronzo siamo arrivati ai 1700m del lago di Misurina.

Qui saliamo ancora per sterrati, passiamo attorno al delizioso lago d’Antorno per poi lanciarci lungo il single track del terzo anello di lago, immerso nel bosco tra il Rifugio Città di Carpi e la Val d’Onge, e di lì in discesa di nuovo verso Auronzo. 

Le iscrizioni alla 3Epic MTB sono aperte, e la strada “dal lago al cielo” è lunga e costellata di tappe epiche. Del resto, quest’anno si festeggiano alcuni anniversari storici delle due ruote: il 27 luglio di 90 anni fa, nel 1927, si è svolto il primo Mondiale di ciclismo che divideva professionisti e amatori in due categorie distinte, e ad oggi è considerata la data di nascita del ciclismo professionistico. Inoltre ricorre il cinquantenario della prima scalata delle Tre Cime all’interno del Giro d’Italia, vinta da Merckx. 

E le ricorrenze vanno celebrate, quindi tocca approfittarne.