Il progetto della ciclabile del Tenna è realtà. E’ stato infatti presentato dagli amministratori locali fermani, illustrando i dettagli, il collegamento ciclabile lungo la vallata del Tenna. A disposizione ci sono 3,3 milioni di euro del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020. I fondi permetteranno di realizzare un primo tratto ciclopedonabile di 15 chilometri. La ciclabile del Tenna, insieme a quelle dell’Aso e dell’Ete Vivo, fa parte delle ciclopiste fermane che compongono la nuova rete ciclabile regionale: un investimento da 46,3 milioni di euro per realizzare 247 chilometri di nuovi percorsi che collegheranno la costa con le aree interne. Si lavora quindi per creare un sistema di trasporto che integri quello pubblico locale. Non verranno realizzate solo le piste, ma tutte le infrastrutture utili per rendere concreta e vantaggiosa l’intermodalità con gomma e ferro (bike officine, parcheggi dedicati, punti ristoro, infopoint cicloturistici). Scoprire le Marche insomma utilizzando, contemporaneamente, bicicletta, treno, autobus.


La ciclabile è stata pensata come una infrastruttura leggera a “pettine” e unirà la ciclovia Adriatica nazionale, che coinvolge tutto il tratto litorale marchigiano, alle tredici direttrici di sviluppo ciclopedonabile corrispondenti alle principali vallate fluviali. Il percorso segue l’asta fluviale e, dove possibile, vi sarà il recupero della rete ferroviaria dismessa. Verranno privilegiate le connessioni agli abitati e alle infrastrutture viarie, insieme all’utilizzo delle aree demaniali per ridurre i tempi di realizzazione. Il tratto iniziale del tracciato seguirà la sommità dell’argine del Tenna. Grazie a questo intervento si potranno riqualificare le zone fluviali attualmente inaccessibili. Potenzialmente interessati alla ciclovia sono i comuni di Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare, Fermo, Monte Urano, Rapagnano, Magliano di Tenna, Grottazzolina, Montegiorgio, Belmonte Piceno, Servigliano, Falerone, Penna San Giovanni, Monte San Martino, Santa Vittoria in Matenano, Montefalcone Appennino, Smerillo, Amandola.

Non perderti questo:   Dal 22 settembre La Francescana, Giro d’Italia d’Epoca


Fermo e la Vallata del Tenna

Tra i Sibillini e l’Adriatico su una collina vicina al fiume Tenna sorge Fermo, città circondata da mura quattrocentesche. Il litorale (a 3 km) vicino è fatto di pinete e palme millenarie.
E mentre costruiscono la nuova viabilità ciclabile chi vuole conoscere questi luoghi in bici può cimentarsi in questo bike tour: Fermo – S. Elpidio Morico – Montottone – Fermo, in totale poco più di 62 chilometri.
www.comune.fermo.it