Il Tour Operator Girolibero, leader dei Viaggi in bicicletta, ha sposato Bike The Nobel la candidatura al Nobel della bicicletta  lanciata dal programma di radiodue Caterpillar, organizzando un viaggio fuori dall’ordinario.

Sarà Paola Gianotti in 13 tappe a partire il 16 Gennaio da Milano mentre l’arrivo ad Oslo è previsto per il 29 gennaio, dove Paola è attesa al Municipio per la consegna delle firme.

La vasta conoscenza della rete ciclabile europea ha consentito a Girolibero di disegnare un percorso il più possibile facile e diretto, in buona parte su piste ciclabili al riparo dal traffico. È stato studiato un itinerario con una media di 140 km a tappa, con un dislivello più impegnativo tra Italia e Svizzera, ma via via sempre più pianeggiante procedendo verso nord.

L’asse ciclabile principale sarà quella dell’EuroVelo 15, la ciclabile del fiume Reno, il lungo corridoio riservato alle due ruote che attraversa la Germania dal confine svizzero fino a quello olandese: il viaggio di Bike the Nobel lo seguirà per 400 km. Paola Gianotti percorrerà anche la nuovissima “autostrada per biciclette” da Duisburg a Essen, di recente inaugurazione, per poi puntare dritto verso la Danimarca passando per Brema e Amburgo.

In Danimarca le tappe continueranno a essere pianeggianti e l’unica difficoltà per Paola -oltre alle rigide temperature invernali- potrà essere il vento che qui soffia forte dal Mare del Nord. Dopo un pernottamento a Aahrus, capitale Europea della Cultura 2017, ultima tappa in Danimarca, altra nazione-esempio di mobilità ciclabile (Copenhagen è stata eletta nel 2015 la città più ciclabile al mondo, superando dopo anni Amsterdam).

Una traversata di 3 ore in traghetto porterà il team di Bike the Nobel in Norvegia, dove Paola affronterà l’ultima tappa fino a Oslo.

La redazione