Cosa troverai in questo articolo:

Parte il 15 giugno il tour 2019 delle Bike Night, le pedalate notturne di 100 km sulle più belle ciclovie d’Italia. L’obiettivo è quello di vivere e viaggiare in bici senza orari e confini, per un’esperienza giunta quest’anno alla sesta edizione. Bike Night inoltre promuove un uso sicuro della bicicletta su piste ciclabili. Nel 2018 sono state oltre 3.000 le presenze (40% iscritti provenienti fuori dalla città di partenza e 27% presenza femminile) alle diverse tappe delle Bike Night. Quest’anno torna l’evento che si allarga a sei tappe, con la new entry in Umbria con arrivo a Norcia (Assisi – Norcia nel cuore della cittadina colpita dal terremoto), le altre sono Ferrara, Milano, Assisi, Udine, Bolzano e Verona.

Le date 2019

15 – 16 giugno: Ferrara – Mare (Lido di Volano)
29 – 30 giugno: Milano – Lago (Arona, Lago Maggiore)
13 – 14 luglio: Assisi – Norcia
27 – 28 luglio: Udine – Alpe Adria (Ugovizza)
14 – 15 settembre: Bolzano – Villabassa
21 – 22 settembre: Verona – Lago (Riva del Garda)


Il programma

La partenza a mezzanotte, arrivo all’alba, in percorsi che passano dalla città alla natura, dove si pedala tutti insieme senza ordine d’arrivo. Tra i servizi offerti il villaggio alla partenza, rientro in treno, noleggio bici e casco, trasporto bagagli, ristori e colazione, assistenza meccanica e medica. Le iscrizioni sono aperte online su www.bikenight.it (25 €), e nei punti ufficiali nelle città di partenza.

Non perderti questo:   Ciclovia del Sangro tra Abruzzo e Molise

La manifestazione

La passione per la bici non dorme mai, anche di notte: con questa idea nasce nel 2014 a Ferrara, Bike night, coinvolgendo poi sempre più territori e partecipanti, avvicinando nuove persone alla bici grazie alla magia di una pedalata da 100 km di notte che parte dalla città e arriva nella natura sfruttando il più possibile la rete ciclabile. È una festa, e nelle tappe senza dislivello si vede ogni tipo di mezzo a due ruote senza motore: bici da città, da corsa, gravel, mtb, tandem, footbike, bici reclinabili, handbike. In montagna, compaiono anche le e-bike.
Per arrivare preparati, è sufficiente iniziare almeno un paio di mesi prima con uscite settimanali di 40 – 50 km. Poi durante la notte sarà la forza del gruppo, i ristori e l’energia dell’alba a dare tutte le forze necessarie. Per partire è consigliato dotarsi di illuminazione adeguata e giubbotto catarifrangente.
Qui non conta il cronometro e non c’è ordine di arrivo, ma si risponde alla crescente voglia di bici, coinvolgente per tutti coloro che la amano, animati da una “passione che non dorme mai”. In questa manifestazione si scopre la magia del viaggio e dell’orario inconsueto, con la notte, illuminata solo dalle luci dei ciclisti, e dopo il buio arriva il sole a regalare calore e sorrisi.

Il video ufficiale – crediti Lele Marcojanni

https://vimeo.com/319961406