osservatorio bike economy Roma

In riva al Tevere nel prestigioso Circolo Canottieri Aniene di Roma è nato

l’Osservatorio Bikeconomy, il think tank internazionale

che si occuperà di analizzare tutti i cluster dell’economia della bicicletta che ha un valore, nella sola UE, di oltre 500 mld di euro.

Il Prof. Beniamino Quintieri, presidente SACE e notissimo economista, ha illustrato logiche e finalità di questo innovativo strumento di analisi, ricerca e consulenza.

Le tante tematiche che compongono la bikeconomy saranno presidiate dai migliori esperti della materia e coordinate dal presidente Gianluca Santilli, ideatore dell’Osservatorio e dal direttore Annamaria De Paola.

Quintieri e Santilli hanno confermato che l’Osservatorio organizzerà la seconda edizione di Bikeconomy Forum che si terrà a novembre sempre al Maxxi di Roma.

Al Forum saranno presentati i risultati di alcune delle ricerche che l’Osservatorio produrrà.

Erano presenti tutti i principali e più autorevoli soggetti che governano il mondo del ciclismo come la

Federciclismo, la FIAB, Legambiente e Formula Bici, oltre al CONI.

Nielsen ha confermato che sarà il partner dell’Osservatorio per il quale effettuerà le ricerche di mercato.

Importanti le presenze di ANCMA/Confindustria, Touring Club, ACI, Trentino Sviluppo, Federalberghi, Cosmobike, Bikeness, Welcome Chinese.

C’eravamo anche noi di Viagginbici.com, che siamo la voce del Cicloturismo e che abbiamo ideato l’Oscar italiano del Cicloturismo l’Italian Green Road Award, a cui partecipa, in veste di giurato, il Presidente dell’Osservatorio Gianluca Santilli.

giulietta pagliaccio, gianluca santilli, paolo coin, ludovica casellati, paolo gandolfi

Supporteremo, come media partner, le iniziative dell’Osservatorio bikeconomy.

Tre grandi banche come Banca IMI (Gruppo Intesa), Banca Mediolanum e Banco BPM, oltre al Credito Sportivo, saranno al fianco dell’Osservatorio al fine di supportare iniziative aziendali e tecnologiche.

Varie Università, anche estere, tra cui il Politecnico di Milano, che ha ideato VenTo, la più importante ciclovia italiana, saranno partner dell’Osservatorio.

Per il Vaticano era presente Mons. Philippe Goyret.

Significativa anche la presenza del Prefetto Sgalla, capo di tutte le specialità della Polizia, che collaborerà per i profili legati a sicurezza e nuovo codice della strada e dell’Onorevole Paolo Gandolfi, deputato che da anni segue l’evoluzione del ciclismo dal lato del legislatore.

Per il Comune di Roma era presente Enrico Stefàno, Presidente della Commissione Mobilità.

Più che opportuna anche la presenza del Sindaco di Casole nel cui territorio,a  pochi km da Siena e Volterra, è stato realizzato il più innovativo ed avanzato Bike hub che sarà sede di alcune iniziative dell’Osservatorio.

E poi le aziende come

ENEL, Dompè Farmaceutica, Autostrade, e le tante altre che hanno già confermato la loro adesione.

Osservatorio bikeconomy

Questo strumento si pone come interlocutore primario di Amministrazioni, investitori, produttori, organi politi ed istituzionali ed in genere di ogni stakeholder della bikeconomy, l’economia verde che sposa tutti i più sani e corretti trend del futuro.