Il mondo della bici a Milano ai tempi del Coronavirus, in questo momento di paura per ciò che sarà il futuro, tra appuntamenti Ciclobby Milano e tante manifestazioni rinviate, chi può continua a fare la sua parte, in silenzio, nell’attesa di rinascere.
Come ad esempio l’azienda di bike sharing Movi by Mobike che, invece di lasciare le sue bici inutilizzate, ha risposto all’appello di solidarietà del Policlinico di Milano per sostenere i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario in prima fila nella lotta per vincere la battaglia contro il Coronavirus. Già dal 16 marzo tutto il personale può utilizzare gratuitamente le bici del servizio in condivisione grazie a 150 pass dedicati donati dall’azienda.


Costretto a chiudere, due anni fa, la libreria a causa della crisi economica, Luca Santini ha deciso di non rinunciare al suo lavoro e ha iniziato a portare i libri in giro, Libri sotto casa. Oggi, grazie alla sua attività, ha ancora un lavoro e adesso più che mai, i libri a domicilio funzionano. Lui, insieme ad altre librerie indipendenti di Milano, hanno attivato la consegna a domicilio. Il servizio Libri sotto casa, è attivo soprattutto nella zona di Milano Sud. In alternativa, è in grado di inviarvi i libri che preferite senza costi aggiuntivi, grazie al progetto “Libri da asporto”. https://www.facebook.com/librisottocasa/


La bicicletta per imparare un mestiere. E’ ciò che viene proposto all’interno del carcere minorile Beccaria di Milano con la Ciclofficina Ciclo Hub in cui apprendere strumenti di metalmeccanica e magari scoprire di avere una passione nascosta. Si tratta di corsi organizzati, iniziati nel 2018, e riorganizzati in diversi momenti. https://www.facebook.com/ciclolhub/
Critical Mass (CM) Milano è un incontro occasionale di biciclette e ciclisti. Un fenomeno spontaneo, nato negli Stati Uniti, che però negli ultimi anni ha avuto la sua esplosione anche in Italia. L’obiettivo è quello di promuovere la mobilità sostenibile in città e dunque rivendicare il diritto di pedalare in sicurezza. Ogni giovedì sera, più o meno giovani in bici, si danno appuntamento alla Loggia dei Mercanti, a due passi da Piazza del Duomo, pronti a invadere le strade in sella alle loro biciclette di ogni tipo. Per ovvi motivi, in questo momento, gli appuntamenti sono sospesi, ma ugualmente potete seguire le loro discussioni su https://www.facebook.com/groups/criticalmassmilano/.


Ed è sempre in questa città in attesa della sua rinascita, che è nato il primo caffè bistrot Up Cycle Cafè. Un vero e proprio bar di quartiere in cui rifugiarsi per studiare, lavorare o semplicemente leggere, ma anche mangiare e bere a tutte le ore. Qui la passione per la bici è il filo conduttore di conferenze stampa, eventi ad hoc, presentazioni di libri. Insomma un luogo di aggregazione che oggi resta chiuso al pubblico in attesa di momenti migliori… Restano aperti, dalle loro case, tutti i dipendenti che a modo loro hanno voluto far sentire la loro vicinanza. Curiosi? Li trovati qui https://upcyclecafe.it/u-nlock-upcycle-libera-tutti-anche-da-casa/.
Foto lascuoladeiquartieri, pinterest, upcyclecafe