In piemontese vuol dire cappello, ed è un buon dessert estivo da servire a fine pasto

Ingredienti:

4 fogli di colla di pesce

400 gr di zucchero

8 uova

8 amaretti

1 lt. Latte

1 limone

1 baccello di vaniglia

un liquore a piacere

poca farina bianca

Preparazione:

Fare ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda. Scaldare bene il latte con 75 gr di zucchero, un bel pezzo di scorza di limone e la vaniglia, portarlo ad ebollizione un istante e poi fuori dal fuoco unire la colla di pesce, dopo averla strizzata, lasciando raffreddare. In una ciotola sbattere le uova con 250 grammi di zucchero e fino ad ottenere un composto soffice. Aggiungere la scorza grattuggiata del limone, gli amaretti che nel frattempo avrete sbriciolato, una cucchiaiata di farina, due cucchiaiate di liquore, il latte freddo mescolando tutto per bene. Versare lo zucchero restante in un tegamino con una cucchiaiata d’acqua e farlo caramellare a fuoco basso. Versarlo in uno stampo facendolo aderire alle pareti. Versare il composto e cuocerlo a bagnomaria per due ore a fuoco moderato. A cottura ultimata farlo raffreddare e poi riporlo nel frigo per qualche ora. Se lo si mette in freezer si otterrà un ottimo semifreddo.

Per servirlo potete contornarlo di biscotti secchi e amaretti sbriciolati o servirli a parte.

Variante:

aggiungere al composto 20 gr di cacao amaro e non mettere il limone…verrà fuori un bonet al cioccolato strepitoso!