Itinerario nel Cuore Verde dell’Umbria

Fioritura a Castelluccio di Norcia-1Monte VettoreEsiste un luogo nel cuore dei Monti Sibillini che vi lascerà senza fiato, dove il tempo sembra essersi fermato e lo sguardo può spaziare senza limiti: è Castelluccio di Norcia, con i tre altopiani che lo circondano e le vette dei Monti Sibillini che lo sovrastano. Un ambiente unico, in cui la bici costituisce il mezzo ideale per scoprire il territorio ed entrare in simbiosi con la natura.

Il momento più magico, e forse più conosciuto, per percorrere questo itinerario va da metà giugno a fine luglio (ma attenzione, il periodo può variare di anno in anno in base al meteo), quando prende forma il fenomeno della fioritura e il verde del Pian Grande lascia spazio a lenticchie, papaveri, fiordalisi, narcisi, ranuncoli, generando un incredibile caleidoscopio di colori: lo spettacolo è unico e indimenticabile.

[adrotate banner=”28″]

Mtb papaveri In questo periodo però, rispetto al resto dell’anno, aumenta a dismisura anche l’afflusso turistico, quindi se vi volete godere davvero lo spettacolo vi consigliamo di organizzare la pedalata durante la settimana, evitando il sabato e la domenica.

L’itinerario che vi proponiamo parte proprio dal centro di Castelluccio di Norcia ma, anche se si sviluppa tra le montagne, è in realtà abbastanza facile e adatto a tutti coloro che hanno un allenamento base, come dimostrano i soli 450 metri di dislivello.

Partendo dal centro di Castelluccio si scende su asfalto verso il Pian Grande, seguendo le indicazioni per Norcia. Si attraversa sull’asfalto tutto il Pian Grande e al chilometro 5,9 inizia la salita che conduce verso il Rifugio Perugia, che costituisce anche l’asperità più impegnativa di tutto l’itinerario.
Mtb Castelluccio di NorciaLa salita termina al chilometro 9,2, quando si lascia la strada principale e si gira a sinistra: qui una sosta è d’obbligo per godere dell’impareggiabile vista che si apre sul Pian Grande, Castelluccio e il Monte Vettore.
Mtb pian GrandeDa qui si prosegue in discesa per qualche metro e al chilometro 9,6 si lascia l’asfalto svoltando sullo sterrato che si incontra sulla destra. Al chilometro 10 inizia la discesa che conduce verso il Pian Perduto (attenzione ad alcuni tratti sassosi), da dove si continua a pedalare tenendo la sinistra in direzione del Monte Vettore.
Superata Fonte Vetica (km 13,8), si piega a sinistra tornando sul Pian Grande e sul pendio di fronte a noi potremo riconoscere il profilo dell’Italia “disegnata” grazie ad una sapiente disposizione di alberi.

Non perderti questo:   Copenaghen la città delle bici e la ciclabile del Baltico

Chiesa della Sala - colline di Orvieto-1Tornati sull’asfalto si gira a destra verso Ascoli Piceno e al chilometro 21,3, prima dell’inizio della salita di Forca di Presta, si riprende lo sterrato girando a sinistra.
FiorituraPedaliamo lasciando il Monte Vettore alla nostra destra e al chilometro 22,7, in corrispondenza di un incrocio, si prende la terza strada a destra girando attorno al colle di Castelluccio.
A questo punto non resta che superare la salita che in poco più di un chilometro ci riporta al centro di Castelluccio, dove, scegliendo tra i tanti locali di prodotti tipici di questo incantevole borgo, non si può assolutamente perdere un assaggio dei prelibati formaggi del luogo e dei famosi prodotti di norcineria.

 

La redazione

Pian Grande durante al fioritura
Mtb italia Fiordalisi Castelluccio + Monte Vettore Corciano, uno dei borghi delll'Umbria-1 Castiglione del Lago, Lago Trasimeno-1