Cosa troverai in questo articolo:

Granfondo Città di Padova

Buongiorno cari lettori di viagginbici.com, eccoci con i nostri soliti consigli per il weekend in bici e non. Questo è il primo fine settimana d’estate  e vi segnaliamo due eventi importantissimi  e molto amati, la

Granfondo Città di Padova e il Sellaronda Bike Day.

PADOVA

25 Giugno 2017 Prato della Valle-Padova QUARTA EDIZIONE DELLA GRANFONDO CITTA’ DI PADOVA

“Squadra che vince non si cambia” questo sarà il leitmotiv della quarta edizione della Granfondo Città di Padova che si svolgerà nella Città del Santo il prossimo 25 giugno 2017.  Due i percorsi proposti: quello lungo di 145 Km (1935 metri di dislivello) per gli appassionati della fatica ed uno meno impegnativo medio di 97 Km (1340 metri di dislivello) per gli agonisti meno esasperati, un’occasione oltre che per divertirsi, per gustare al meglio la bellezza del territorio.

Un percorso affascinante che coniuga un aspetto tecnico impegnativo di tutto rispetto con una dimensione paesaggistica, quella dei

Colli Euganei con le sue Terme e della Città del Santo, unica nel suo genere.

Prato della Valle, il salotto buono di Padova, nonchè una delle piazze più grandi e belle d’Europa, farà da quartier generale dell’evento.

Info a questo link

IL SELLARONDA BIKE DAY

è una manifestazione non competitiva, aperta a tutti.

Domenica 25.06.2017, dalle ore 8.30 alle ore 15.30, il Sellaronda,

il giro dei passi attorno al gruppo del Sella, è

chiuso al traffico motorizzato e riservato agli amanti delle 2 ruote.

Sul famoso tracciato panoramico non ci sono rumori di motori accesi ne gas di scarico, tanto meno traffico. Le strade dolomitiche sono riservate alle bici: da corsa, mountain-bikes, tandem, monocicli e addirittura velocipedi nostalgici.

Per partecipare al Sellaronda Bike Day non serve un’iscrizione ed ognuno parte dalla valle di sua preferenza,

dall’Alta Badia, dalla Val Gardena, dalla Val di Fassa o da Arabba.

Tutte le info Qui

VAL DI FIEMME

“Fiori Erbe e Sapori” da venerdì 23 a venerdì 30 giugno.

Nel periodo della fioritura di anemoni, orchidee spontanee, genziane, ranuncoli di Seguieri, rododendri e tante altre piante, la Sagra offre una bella opportunità per ammirare la bellezza della natura. Botanici ed esperti forestali propongono escursioni naturalistiche nei boschi per favorire la conoscenza dei fiori e delle erbe spontanee di montagna.

Tutte le informazioni a questo link