E’ la pista ciclabile più frequentata d’Europa, e i suoi quasi 45 km, fanno parte della ben più lunga pista ciclabile della Drava.(Il fiume Drava, nasce a Dobbiaco e dopo un percorso di quasi 750 km, sfocia nel Danubio sul confine tra serbia e Croazia). Percorrendola da San Candido in direzione di Lienz, la ciclabile è praticamente tutta in leggera discesa e quindi è particolarmente indicata alle famiglie, che in tre ore riescono a godersi gli splendidi panorami delle montagne altoatesine, senza eccessivi sforzi.La pista è tutta asfaltata e la sua sede è completamente “isolata” dal traffico automobilistico, particolare che rende il tragitto  ancora più piacevole per i ciclisti, liberi così di apprezzare la natura circostante. Il percorso parte dalla stazione dei treni di San Candido, dove è anche possibile noleggiare le biciclette se uno non ha la propria. Questa soluzione permette di restituire con un piccolo sovrapprezzo, la bicicletta  in vari punti durante il percorso o all’arrivo a Lienz. La ciclabile costeggia il fiume, che attraverso il confine di stato porta lungo prati, foreste e idilliaci paesini nel cuore del Tirolo, attraversando Versciaco e Prato alla Drava in Italia, per poi passare in Austria per Sillian (con il suo bellissimo castello), Abfaltersbach, Thal fino a Lienz. Lungo il percorso ci sono varie piazzole di sosta attrezzate; il consiglio è quindi quello di prendersela con calma, facendo tre o quattro tappe, godendo dei paesaggi che si incontrano, comunque al massimo in tre o quattro ore si arriva a destinazione senza problemi.

Non perderti questo:   Alla scoperta dell'Istria nordoccidentale in bicicletta

Una volta arrivati a Lienz, è possibile rientrare a San Candido utilizzando il treno.

Prezzo per il biglietto del treno acquistato alla stazione ferroviaria di Lienz

· adulto € 8,60 / adulto + bicicletta € 13,60

· bamb. fino 15 anni € 4,30 / bamb. fino 15 anni + bicicletta € 9,30

· 15 – 20 anni € 4,80 / 15 – 20 anni + bicicletta € 9,80

Attenzione: il treno da Lienz a San Candido non è incluso nella Mobilcard Alto Adige, e neppure  nella Tre Cime Card (è una linea ferroviaria austriaca.

Giordano Roverato