La Basilicata e il Parco Regionale di Gallipoli Cognato

Le Dolomiti non sono un’esclusiva del Nord. Basta avventurarsi nel cuore del Meridione per ritrovarsi in un paesaggio lunare, fatto di contorni e forme irreali, di natura vergine e di sentieri ancora poco conosciuti. Foreste rigogliose in cui perdersi tra sentieri e carrarecce, chilometri e chilometri senza traffico: in altre parole, un immenso campo di gioco per i biker. Il Parco Regionale di Gallipoli Cognato offre infatti una fitta rete di sentieri escursionistici, in larga parte percorribili anche in mountain bike, e da due anni ospita una spettacolare competizione, la Granfondo Piccole Dolomiti Lucane.

La gara

Giunta alla sua seconda edizione, la Granfondo delle Piccole Dolomiti Lucane offre il meglio della regione agli amanti del single track. Organizzata da ASD “Nuova Athena Club 2002” di Montescaglioso e da “Nuova Atlantide Soc. Coop. ARL“, lo scorso anno ha richiamato molti atleti dalle regioni vicine. L’edizione di quest’anno, che si è tenuta domenica 15 luglio, è stata arricchita con due percorsi di lunghezza diversa, la Granfondo da 58km e la Mediofondo da 30km.

Il percorso


I due percorsi sono in parte coincidenti, e sono stati pensati in modo da creare un distanziamento tra i partecipanti con le prime rampe iniziali, in modo da lasciare libero il single track successivo. Ce n’è per tutti i gusti: strade bianche, sassose, brevi tratti panoramici di asfalto, e soprattutto single track ben mantenuti e segnalati, tanto nel bosco quanto in tratti esposti.

A proposito del bosco: le Piccole Dolomiti Lucane offrono paesaggi di una bellezza disarmante, incontaminata. Aceri, lecci e abeti si danno il cambio con rapidità quasi frenetica mentre affrontiamo qualche discesa tecnica o rampa improvvisa, lasciandoci all’ombra di un territorio vergine. Grazie all’apertura e alla manutenzione di nuovi tratti di sentiero, è garantito anche un buon livello di sicurezza pur nelle difficoltà naturali del percorso.

Dopo la vorticosa discesa nella Valle dell’Abetina, ci attende lo spettacolo del massiccio di Monte dell’Impiso, di cui si percorre il crinale alto nel percorso lungo, seguendo i contorni isterici delle rocce, lungo prospettive apparentemente impossibili. Il percorso della Mediofondo comprende invece tratti della via degli Austriaci, sentieri costruito dai prigionieri di guerra durante la Prima Guerra Mondiale.

Cicloturismo in Basilicata

Ma una gara MTB non è soltanto un evento sportivo o agonistico: vale la pena pedalare da queste parti anche e soprattutto per scoprire le tradizioni, la cultura e la storia dei luoghi. Oltre al fatto che è possibile iscriversi alla Granfondo Piccole Dolomiti Lucane anche nella categoria escursionisti, rimane il fatto che queste regioni sono ricche di sentieri stupendi (quelli all’interno del Parco Gallipoli Cognato sono tutti consultabili e scaricabili in gpx qui) e di ciclovie asfaltate su strade a bassa percorrenza.

Il punto di riferimento per il ciclismo e cicloturismo lucano è senza dubbio Aquaro Bici, che offre noleggio e vendita di bici ed e-bike di alta gamma, come Olympia, Cube, Giant e Bianchi. Abbiamo testato una parte del percorso di gara su e-bike Cube, e questo è il tracciato seguito.

Distanza: 19.4km

Altimetria: 702m+

fondo stradale: misto (sassoso, single track, sterrato, asfalto)