E’ con malcelato orgoglio che vi presentiamo i nostri fantastici vincitori dei premi

Italian Green Road Award (giunto alla sua terza edizione) e Urban Award

(alla prima edizione), realizzati grazie agli main sponsor Betonrossi e Bosch Italia, assegnati durante l’inaugurazione di CosmoBike Show a Verona Fiere per l’edizione 2017.

Grande successo di pubblico e critica, a dimostrazione che mettere “in gara” le varie amministrazioni che si contendono la vittoria a suon di progetti  per una mobilità sostenibile, sia un incentivo a fare meglio e di più con una ricaduta positiva sullo stile di vita dei cittadini, fruitori dei servizi messi a disposizione.

Ecco quindi l’elenco con il nome dei vincitori e le motivazioni della giuria tecnica, per l’assegnazione dei premi, non ci resta che provarle!

Dolomiti / Cortina

IL PRIMO PREMIO va al VENETO con “La Ciclovia dell’Amicizia”:

E’ in assoluto il biglietto da visita ideale della Regione Veneto per la sua promozione all’estero.

La Ciclovia dell’Amicizia con i suoi 190 km, per la maggior parte su sede propria, parte dalla “perla” delle  Dolomiti Patrimonio Unesco, Cortina d’Ampezzo e, passando per Treviso e il Montello, sfocia sul mare a Jesolo, regalando al cicloturista un’esperienza unica.La forte integrazione con il trasporto pubblico e l’eccellente recupero di una ferrovia dismessa, costituiscono le altre motivazioni che ne hanno decretato la vittoria.

IL SECONDO PREMIO va all’EMILIA ROMAGNA con la “Ciclovia dei Parchi”:

E’ stato premiato il grande lavoro per aver messo in rete e valorizzato i Parchi regionali e le riserve naturali regionali, attraverso l’uso della bicicletta  e l’intermodalità.

Dalla Ciclovia del Trebbia a Piacenza, fino alla Ciclovia dei Gessi Romagnoli a Rimini, ben 10 Ciclovie sono state messe a sistema con una segnaletica omogenea ed un ottimo lavoro di comunicazione.

IL TERZO PREMIO è stato assegnato alla LOMBARDIA per il percorso “Tra laghi vallate e fiumi in bicicletta”:

E’ un itinerario spettacolare che partendo dal confine svizzero e costeggiando i Laghi Maggiore, di Varese e Comabbio, accarezza il verde del Parco naturale del Campo dei Fiori, per arrivare a sud fino a Pavia.

280 km che mirano a valorizzare aree e piccole realtà poco conosciute, non totalmente segnalato, ma con ottime prospettive grazie agli investimenti della Regione Lombardia, mirati ad incentivare il cicloturismo.

IL PREMIO STAMPA è stato consegnato alla PUGLIA per la Via Traiana:

Un piccolo gioiello di 40 km all’interno del “Parco Dune Costiere” da Egnazia a Ostuni, che si sviluppa lungo l’antico tracciato romano tra oliveti monumentali, masserie storiche, frantoi ipogei e insediamenti rupestri.

Lungo la Via Traiana, in una vecchia stazione ferroviaria, è stato allestito un centro di educazione ambientale, una casa cantoniera è stata invece trasformata in un Albergabici con: ciclofficina e noleggio; lungo tutto il percorso perfettamente segnalato, sono presenti  34 aree per la sosta con rastrelliere, fontane d’acqua, hotel e resort anche di lusso, 5 campeggi, mappe, panche e pannelli didattico informativi sugli aspetti storico-ambientali della Via Traiana.

Terre di Casole Toscana

IL “TERRE DI CASOLE BIKE HUB” in Toscana, premiato con una MENZIONE SPECIALE:

Terre di Casole è il primo Bike Hub italiano, esempio di come possa essere vincente l’integrazione pubblico privato. Bike shop, bike lounge, bike point con ciclofficina e assistenza,  tutte le strutture ricettive messe in rete.

Tutto questo creando una “cicloriserva”, sia per gli abitanti che per i turisti, invitando, attraverso l’uso di una cartellonistica ad hoc, ad avere rispetto di chi percorre quel territorio in sella ad un mezzo sostenibile. Un territorio già per sua natura incantevole a disposizione di un turismo che ha il desiderio di vivere e gustare lentamente. Troverete a QUESTO link il nostro articolo con tutti i riferimenti utili.

MENZIONE SPECIALE  anche PER “PARCO DEL BEIGUA” in Liguria

Il progetto del Parco è degno di nota, poiché mette in relazione il mare e la montagna, creando due circuiti ad anello che valorizzano un territorio ricco di biodiversità, ma sconosciuto ai più.

Gli itinerari, di 80 km ciascuno, sono ben segnalati e percorrono prevalentemente strade a bassa intensità di traffico.

Quest’anno, la prima edizione degli URBAN AWARDS a Cosmo Bike,

IL PRIMO PREMIO VA A SIRACUSA:

Con il progetto “Siracusa City Green”, questa antichissima città della Trinacria, si aggiudica la Prima edizione dell’Urban Award per un progetto complesso di mobilità sostenibile che integra bike sharing, car pooling, piste ciclabili, piedibus e autobus elettrici.

 

Siracusa City Green

IL SECONDO PREMIO VA ALLA CITTA’ DI PESARO:

 Dopo la “Bicipolitana” che dovrebbe essere copiata e incollata in tante altre realtà urbane per facilitare la mobilità dolce agli abitanti nei centri urbani, Pesaro oggi vince con “A scuola ci andiamo con gli amici” un progetto che mira a favorire la mobilità autonoma, anche dei più piccoli, nei percorsi casa-scuola.

IL TERZO PREMIO E’ STATO ASSEGNATO ALLA CITTA’ DI PADOVA:

Città bike friendly che ancora molto può fare per migliorare la propria vocazione ciclabile! Ha strutturato in maniera esemplare un progetto di educazione ambientale per incentivare la mobilità casa-scuola, attraverso la firma di un protocollo con i dirigenti scolastici, la formazione che viene regolarmente fatta nelle scuole e, il nuovo concorso “Raccogliamo le Miglia Verdi” che ha lanciato per le primarie e secondarie di primo grado per innescare una gara virtuosa al risparmio di CO2.

ROMA HA RICEVUTO UNA MENZIONE SPECIALE CON

“Roma gioca sostenibile”; una guida a impatto zero per cittadini e tifosi per recarsi allo stadio utilizzando mezzi sostenibili o il trasporto pubblico.

Un incentivo ad una città che dovrebbe dotarsi di una progettualità green, che al momento è solo sulla carta.

MENZIONE SPECIALE ANCHE AL COMUNE DI MASSAROSA (LU):

Anche se è un piccolo Comune, abbiamo deciso di menzionare Massarosa in provincia di Lucca, perché è l’unico in Italia che riconosca un rimborso chilometrico ai cittadini che utilizzino la bicicletta per gli spostamenti casa/lavoro.

L’incentivo corrisposto è di 0,25 centesimi a km, con un limite massimo di 50 euro al mese erogabili.

Troverete tutte le informazioni sui premi al sito: igraw.bike