Chi sarà il Comune vincitore dell’edizione 2019 dell’Urban Award? Lo sapremo il 6 novembre quando l’interno di EICMA (l’Esposizione internazionale del ciclo e motociclo) verranno consegnati i premi per il comune più “green” dell’anno. Mancano quindi pochi giorni alla chiusura del premio per la mobilità sostenibile rivolto ai Comuni italiani, ideato da Viagginbici.com, promosso da Anci, Openjobmetis, Fondazione Iseni Y Nervi. Il primo, secondo e terzo premio, nonché una menzione speciale, saranno assegnati ai Comuni che nella presentazione del progetto dimostreranno lo sviluppo delle tematiche legate alla sostenibilità, tra cui: valutazione di impatto ambientale, effettiva fruibilità dei servizi, abbattimento dell’inquinamento atmosferico, strumenti di comunicazione e sensibilizzazione nei confronti dei cittadini e dei turisti. Il primo classificato ospiterà inoltre un viaggio stampa che consentirà l’ampia promozione ai media del progetto di mobilità sostenibile premiato.


Dedicato ai Comuni sensibili e lungimiranti

I Comuni italiani sono sempre più attenti alla mobilità dolce. È il primo dato che emerge da un’analisi delle candidature raccolte finora da Anci, ma c’è ancora un po’ di tempo per candidarsi e dimostrare le “best practices” messe in atto per diventare il comune Green Mobility del 2019. L’edizione precedente aveva visto salire sul gradino più alto del podio la città di Cesena, seguita da Padova e Napoli. Chi sarà il vincitore della terza edizione di Urban Award? Il Premio, ideato da Ludovica Casellati, direttrice di Viagginbici.com, è organizzato con Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), con l’obiettivo di premiare i Comuni virtuosi e incentivare le amministrazioni a investire nel futuro, sostenendo i progetti legati alla bicicletta e alla mobilità sostenibile.
“Urban Award mette in gara tutti i Comuni italiani per valorizzare le pratiche più virtuose e di successo in tema di mobilità sostenibile, perché poi possano essere duplicate. – sottolinea Ludovica Casellati – La giuria valuta i progetti proposti non solo per le soluzioni presentate, ma anche per l’efficacia della loro comunicazione. Le idee sono importanti, ma è altrettanto importante che vengano comunicate bene e fatte conoscere”.


Comuni su 2 ruote

L’Anci ha assistito negli ultimi mesi ad un’accelerazione della pianificazione urbana della mobilità sostenibile. I Comuni più grandi e le città metropolitane hanno avviato la redazione di PUMS, Piano Urbano Mobilità Sostenibile, mentre in quelli più periferici e di minori dimensioni si è registrato un aumento di iniziative di realizzazione di percorsi ciclabili di qualità, spesso su tracciati antichi. Per partecipare i Comuni possono scaricare l’application form da utilizzare per inviare la domanda di partecipazione dal sito dell’Anci. La candidatura dovrà essere presentata dal sindaco o da un suo delegato all’indirizzo [email protected]. La domanda di partecipazione dovrà contenere una descrizione del progetto supportata da materiale fotografico o video, che consenta alla giuria di valutare l’effettivo beneficio che deriva alla città e ai cittadini dal progetto presentato.
“Investire sulla mobilità sostenibile e sulla mobilità integrata, credere nella coscienza ambientale dei cittadini e dar loro strumenti per esercitarla concretamente, è un dovere delle istituzioni. – dichiara Antonio Decaro presidente di Anci e Sindaco di Bari – Ma di sicuro i Comuni hanno capacità maggiore di innescare un cambio di mentalità, incentivando l’uso della bicicletta e dei mezzi alternativi all’auto, che, oltre ad avere un fondamentale impatto sullo smog e sullo stile di vita, favoriscono la riscoperta di territori e paesaggi che a bordo di un mezzo veloce non si possono apprezzare. Noi sindaci ci crediamo. E lo dimostrano le tante iniziative locali, di cui questo premio assicurerà un opportuno scambio”.

Non perderti questo:   All routes lead to Rome, dall'1 al 17 novembre

La giuria

A scegliere chi sarà il vincitore tra le candidature arrivate una prestigiosa giuria, presieduta da Ludovica Casellati, direttore responsabile di Viagginbici.com, magazine di turismo sostenibile e ideatrice del Premio. Ne fanno parte istituzioni, opinion leader, associazioni, giornalisti del settore turistico e della bicicletta, ma anche imprenditori che guardano con lungimiranza al futuro. La giuria chiamata a scegliere il Comune vincitore è composta da: Massimo Cirri, autore Caterpillar Radio 2; Andrea dell’Orto, presidente EICMA S.p.A.; Renato Di Rocco, presidente Federazione Ciclistica italiana; Giancarlo Feliziani, caporedattore Tg La7; Antonella Galdi, vice segretario generale Anci; Francesco Giorgino, giornalista TG1 e docente Luiss; Maria Rita Grieco, caporedattore TG2; Fabrizio Iseni, presidente Fondazione Iseni Y Nervi e Editore Malpensa24; Stefano Laporta, presidente Ispra; Rosanna Lambertucci, conduttrice televisiva; Paolo Liguori, direttore Tgcom24; Piero Nigrelli, direttore settore ciclo di Ancma; Massimo Poggio, attore; Rosario Rasizza, ad Openjobmetis; Guido Rubino, Cyclinside; Monica Sala, giornalista conduttrice Radio Monte Carlo; Gianluca Santilli, presidente Osservatorio Bikeconomy.