E’ la summa di tutto quello che vi abbiamo raccontato in questi anni. Lo ha scritto il nostro direttore (di Viagginbici.com) e ci racconta come la bici può migliorare la qualità della nostra vita. Il titolo gioca proprio su ABC e la bici …

Acquistalo “LA BiCi della felicità” (Sperling&Kupfer)

Tutto è iniziato da un viaggio sulla Loira

Avete presente quando volete raccontare la vostra gioia di andare in bici, di come questo semplice mezzo su due ruote abbia cambiato il vostro rapporto con il mondo e anche in fondo con la vostra vita? Ebbene è un po’ quello che racconta Ludovica Casellati, che nel suo primo libro, traccia un vero e proprio dizionario della felicità in sella alla due ruote. Il libro è un po’ una guida pratica, una “ciclosofia” per creare un rapporto o approfondirlo, con un mezzo di locomozione democratico, sano e simbolo di libertà. Ludovica, conosciuta come “Ladybici” ama viaggiare, stare all’aria aperta e divertirsi facendo cose sane. Il giornalismo di viaggio era il suo hobby, un giorno dalla Francia è arrivato l’invito a partecipare ad un viaggio in bicicletta sulla Loira con la famiglia, fino a quel giorno la bicicletta era solo il suo mezzo prediletto per gli spostamenti in città. Quel viaggio avrebbe cambiato la sua vita, infatti da sportiva non agonista, scettica come tanti altri all’idea di un viaggio in bici con un bambino al seguito, spaventata dall’idea dello sforzo fisico e dallo stress, scopre invece la felicità che un’esperienza del genere può dare. Ma la protagonista indiscussa del libro è la bicicletta sia che si tratti di mezzo di locomozione, che compagna d’avventura, o vuoi strumento attraverso il quale avere uno sguardo d’eccezione sulle cose di ogni giorno. Non solo abbrevia i tempi, ma avvicina le persone perché rende il viaggio un’avventura.

chambord

La Ciclosofia

Perché comprare il libro? E’ un libro per tutti, per chi vuole provare e per chi è invece esperto, per capire come iniziare o per conoscere percorsi alternativi. E’ un manuale di consigli pratici per il cicloviaggiatore che non vuole mai trovarsi in difficoltà e per chi vuole sperimentare per la prima volta un nuovo modo di muoversi. E’ un invito a ripensare ai mezzi che usiamo per i nostri spostamenti quotidiani perché la bicicletta cambia il punto di vista, lo eleva, ci fa vedere le cose da una prospettiva diversa e soprattutto non inquina. E’ libertà di fermarsi, di andare avanti, di gustare il percorso alla giusta velocità. E’ potenza perché misura le nostre forze, ci fa sentire motori di noi stessi ed è anche senso dell’equilibrio, cosa che impariamo da bambini montandoci sopra. Rinforza il corpo e cura lo spirito, cambia lo stile di vita, contribuisce a donarci buonumore attraverso lo sviluppo di endorfine. Il libro segue un decalogo di pillole di ciclosofia spicciola di Ladybici : la bicicletta è libertà, è semplcità, è sostenibilità, è  divertimento, è socialità, è potenza, è salute, è economia, è democrazia ed equilibrio.

Non perderti questo:   La classifica delle città più rispettose dell'ambiente

La Biciterapia

Il dizionario della felicità a due ruote si sofferma sulle numerose citazioni cinematografiche e musicali e anche sull’evoluzione tecnologica del mezzo nel corso della storia. Dodici capitoli che vanno dai consigli su come si prepara un viaggio in bici, sia che lo si voglia fare da soli o appoggiarsi ad una agenzia, si possono scoprire nuovi itinerari tra città e percorsi speciali, ma anche la bici come strumento che ti fa stare in salute e in forma e la bici terapy. Un capitolo, quello sulla biciterapia, scritto dopo aver approfondito l’argomento con Vera Slepoj, presidente della Federazione Italiana Psicologi, dove si spiega come è possibile ristorare anche la mente con la bicicletta.

Insegnare ai bambini ad andare in bicicletta

Sia che si voglia insegnare ai bambini l’uso della bicicletta fin dai tre anni o che li si “scorazzi” in giro (ma meglio non prima dei sette mesi), i bambini fanno parte integrante di questo mondo su due ruote. Qualche consiglio arriva su come portarli: marsupio, seggiolino anteriore o posteriore, carrellino o rimorchio, cammellino, trail gator …

Città amiche della bici e itinerari

Visitare una città in bici è il miglior modo per vederla. E allora arriva qualche consiglio sulle città più amiche della due ruote, italiane  non, su quelle meglio organizzate e con più ciclabili. Ed infine i consigli “a pedali” sui migliori itinerari da provare in Italia e all’estero.

Le presentazioni del libro

Il libro verrà presentato un pò in tutta Italia. Nel mese di aprile questi gli appuntamenti con l’autrice:

  • Martedì 2 aprile ore 19,00 Teatro Flaiano – Roma
  • Martedì 9 aprile ore 10,30 Sede Bike Life – Stazione ferroviaria Francavilla al Mare (Abruzzo)
  • Venerdì 12 aprile ore 18,00 Libreria Feltrinelli – Verona
  • Martedì 16 aprile ore 18,00 Libreria Ibs – Padova

Ladybici

Per chi non conoscesse “Ladybici” al secolo Ludovica Casellati, ha una laurea in legge in tasca e una lunga esperienza da manager nel mondo della tv e della pubblicità quando, nel 2012, improvvisamente decide di lasciarsi tutto alle spalle per dedicarsi a tempo pieno alle sue grandi passioni ovvero la scrittura, i viaggi e la bici. Nel 2013 fonda il magazine online viagginbici.com e da allora inizia una nuova vita da giornalista su due ruote. Ha ideato e organizza, tra le altre cose, l’Oscar italiano del cicloturismo con Cosmobike Show e l’Urban Award con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Anci). Nel 2017 lancia Luxurybikehotels.com, il portale dove raggruppa gli hotel che offrono servizi di lusso ai ciclisti. Da settembre 2018 è anche editore di Viaggi del Gusto (vdgmagazine.it), storica testata di turismo ed enogastronomia. Ma ricordate ama pedalare, non correre!