Terminerà il 31 maggio a Maser, “Il Giro nel Giro”, un’iniziativa ideata e realizzata da Autostrade per l’Italia, in collaborazione con il Giro d’Italia 2019. L’idea da cui nasce l’evento è quella di creare una grande vetrina delle bellezze della provincia italiana, da vivere in bicicletta come gli eroi del Giro d’Italia. In soldoni si tratta di un tour amatoriale in cinque tappe dedicato ad appassionati e famiglie che, partendo dal tracciato della Corsa Rosa, si concluderanno di fronte ad altrettanti beni Unesco: il centro storico di Firenze, la Villa Adriana a Tivoli, i monumenti Paleocristiani a Ravenna e la Villa Barbaro a Maser. L’iniziativa nasce dall’esperienza di “Sei in un Paese Meraviglioso”, attraverso il quale Autostrade per l’Italia promuove il patrimonio culturale, naturalistico e gastronomico della provincia italiana, raccontando e valorizzando 300 esperienze che coinvolgono oltre 1.000 Comuni italiani e 40 beni Unesco presenti nella Penisola.
“Con questo particolarissimo Giro, Autostrade per l’Italia rilancia il suo ruolo sociale come strumento di promozione delle bellezze dei territori attraversati dalla nostra rete e come vetrina dei valori migliori dell’identità italiana, caratterizzata da un incrocio unico di paesaggi e attività dell’uomo”, spiega il Direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Marketing del gruppo Atlantia e di Autostrade per l’Italia Francesco Delzio.
Nel tour si passa dai 47 chilometri della Vinci-Firenze, di complessità medio/alta, ai 31 chilometri della Frascati-Tivoli, più semplici e rilassanti, alle “passeggiate” in pianura per raggiungere Villa Barbaro a 30 chilometri da Treviso, alla 10 chilometri dal centro di Ravenna fino alla basilica di Sant’Apollinare. La quarta tappa sarà sulla A1 Panoramica il 25 maggio: questo consentirà ad oltre 1.000 appassionati delle due ruote di realizzare il “sogno proibito” di pedalare in autostrada per circa 36 km di saliscendi da Puliana a Pian Del Voglio e ritorno (la tratta interessata verrà ovviamente chiusa al traffico, restando aperta invece la Direttissima che corre parallela).
In ciascuna tappa del “Giro nel Giro”, ma anche nelle ulteriori quattro tappe del Giro d’Italia lungo la rete nazionale, verranno premiati come da tradizione gli “eroi della sicurezza”: uomini in divisa della Polizia Stradale che hanno contribuito a salvare vite umane e, insieme ad addetti alla viabilità di Autostrade per l’Italia, a risolvere situazioni complesse durante lo svolgimento delle loro attività.
www.autostrade.it

Non perderti questo:   Ciclisti under 12 arriva l'obbligo del casco