Si chiama Hovding ed è un’invenzione di due studentesse svedesi che odiavano il casco e cercavano un’alternativa che fosse in grado di proteggere efficacemente la testa. Dopo aver proposto la loro idea in una tesi di laurea, Anna Haupt e Terese Alstinat, appassionate di bicicletta hanno realizzato e brevettato una sorta di casco invisibile, grazie ad un ingente finanziamento. Si tratta di un collare che viene vestito e che grazie ad una sofisticatissima tecnologia nel caso di impatto con un veicolo diventa un vero e proprio air-bag. Il video del crash-test che abbiamo linkato è esemplificativo. Il costo al momento è elevato, si aggira infatti attorno ai 300 dollari, ma nel caso di successo la distribuzione di un buon numero di pezzi potrebbe far sì che il prezzo diventi accessibile ai più.  L’ingombro è quello di una voluminosa sciarpa, che facilmente indossiamo quando vestiamo casual, mentre il risultato è quello della miglior difesa in caso di urto con un veicolo e, a detta loro, non esiste niente di più sicuro al mondo.

Non perderti questo:   Il Piemonte su misura, nasce una rete per la promozione turistica