IERI

Berlino è unica per storia e cambiamenti. Tanti anni fa dopo la caduta del muro la curiosità di conoscere qualcosa che fino a poco prima era inacessibile era fortissima. La ristrutturazione della parte est della città era appena iniziata, perciò scelsi un piccolo albergo nella parte Ovest, il Savoy, che si diceva avesse frequentato Mata Hari, donna dal fascino leggendario, accusata di essere una spia durante la guerra fredda. Per visitare la città mi consigliarono di prendere un autobus che la attraversava  fino ad Alexander Platz. Mi accorsi di aver passato il “vecchio confine” dai volti delle persone che popolavano il bus; mano a mano che mi addentravo in quella zona i visi erano più tristi, tirati e seri. Anche l’abbigliamento era diverso: dai colori sgargianti di coloro che avevano sempre vissuto a contatto con il mondo, si passava ai toni del grigio e del nero di quella che era stata per anni una terra oppressa e soffocata. Berlino est sembrava una città fantasma, ma affascinante e se chiedevo a qualcuno del muro, la risposta era incredibilmente sempre la stessa: “quale muro”? quasi a voler cancellare quella che per tanti anni era stata una ferita profonda nel cuore di tutti loro.

OGGI

Ci sono tornata qualche tempo fa e quella parte grigia oggi è il Mitte la più vitale di Berlino, una delle mete più interessanti d’Europa per i tanti e diversi stimoli che offre. Ci sono Musei di tutti i tipi, dal Pergamon imperdibile per la ricostruzione dell’omonimo tempio, al Bauhaus Archiv, da quello di Liebeskind evocativo dell’Olocausto a quello della Scienza. Il modo migliore per girare una città come questa è senza dubbio la bicicletta anche nella stagione più fresca. Il sito consigliato per scegliere i percorsi è bbbike. A Berlino vale la pena fare un programma di massima, ma poi è bello lasciarsi trasportare dalla curiosità e fermarsi a visitare quello che più stimola. Con i suoi 620 chilometri di piste ciclabili e segnaletica orizzontale e verticale è impossibile sbagliarsi. I ciclisti sono di casa a Berlino, infatti anche la metropolitana è attrezzata per le biciclette pagando un supplemento. Esiste anche il call a bikeil bike sharing di Berlino.

 LUOGHI DI INTERESSE

Partendo dalla Porta di Brandeburgo vale la pena visitare il Tiertgarden e il Reichstag, l’Isola dei Musei, Freiderichstrasse, Gendarmenmarkt, Alexander Platz, e il Mitte. Da non perdere Charlottenburg e il Museo dell’Olocausto il terzo più visitato in Germania.

 TOUR GUIDATI

Per chi preferisse un tour organizzato dalla A alla Z ci sono due operatori di riferimento berlinonbike.de (che oltre ad affittare la bici fornisce anche kway, guanti, e qualsiasi cosa renda più sicuro e confortevole il giro) e fattirebiketours.com. Oltre al classico “all in one”  i tour proposti spaziano a soddisfare i turisti più esigenti offrendo anche la possibilità di unire visita e fermata gastronomica per gustare le specialità del posto. Da non perdere la biciclettata al “Muro”.

Un ‘altra possibilità per farsi condurre in giro per la città è il biketaxi riconoscibile perché si tratta della versione moderna del risciò, con tanto di scritte pubblicitarie.

Non tutti sanno che Berlino si può ammirare anche dal battello che naviga lungo la Sprea, come a Parigi.

 DA NON PERDERE

Ma in assoluto il modo più originale e divertente è il birra-bike. Si tratta di un grande pedalò in grado di ospitare almeno 10 pedalatori e bevitori di birra separati da un tavolo. Quello totalmente sobrio sarà deputato a guidare e indirizzare la pedalata degli altri lungo le principali attrazioni della città.

SPIAGGIA

Si chiama Oststrand ed è la spiaggia nella parte est frequentata dai giovani nella stagione estiva. Piena di localini e sedie sdraio è l’ideale in estate anche per prendere un aperitivo al tramonto.

DOVE ALLOGGIARE e MANGIARE

A Berlino c’è l’imbarazzo della scelta. E’ considerata tra le città più ospitali visto che ha un’offerta di alberghi che l’ha portata a superare persino New York per numero di posti letto! Quanto alle biciclette esistono tanti alberghi che le noleggiano, o che semplicemente le ospitano. La cosa importante è scegliere bene la zona e individuare la soluzione che fa più al caso vostro, a Berlino c’è proprio tutto. Per chi optasse per un appartamento www.airbnb.com è eccezionale. Per una cena vale la pena visitare una delle più antiche osterie che si trova a Gendarmenmarkt, una delle piazze più suggestive della città, Lutter und Wegner. Nel Mitte c’è l’imbarazzo della scelta, i ristorantini sono tantissimi e multietnici.